Ormai la piattaforma di messaggistica istantanea WhatsApp continua ad aggiornarsi costantemente e dotandosi di quando in quando di nuove funzionalità. Il prossimo grande cambiamento in arrivo in realtà non è attesissimo da parte degli utenti — si tratta l'introduzione della pubblicità all'interno della sezione dedicata agli status — ma la novità non è decisamente l'unica che la comunità degli appassionati ha scoperto essere in fase di preparazione.

Presto infatti sembra sarà possibile ordinare la lista dei contatti tenendo in cima quelli con i quali si conversa più frequentemente. Al momento WhatsApp propone due modi di visualizzare i contatti: da una pate un ordine alfabetico li elenca in modo ordinato ma rende difficile trovare al primo colpo il contatto desiderato; dall'altra una lista delle conversazioni recenti utile per tenere il filo dei discorsi in sospeso ma in cambiamento costante a seconda degli ultimi messaggi ricevuti. La nuova modalità dovrebbe posizionare da sola in cima alla lista i contatti rilevati come preferiti, per tenerli sempre a portata di mano, e funzionerà insomma in modo simile all'operazione di fissaggio manuale delle conversazioni che già disponibile sulle versioni attuali dell'app.

In arrivo su una delle prossime versioni di WhatsApp dovrebbe esserci un'opzione per lo scambio delle informazioni di contatto tramite QR Code. In modo simile a quanto avviene ormai da tempo su piattaforme come Snapchat e Instagram, la funzione dovrebbe generare un codice grafico da far inquadrare alla fotocamera della persona alla quale si desidera lasciare il proprio contatto WhatsApp: anziché dettare e far scrivere e memorizzare il numero di telefono manualmente, il QR Code dovrebbe occuparsi di tutto il procedimento in automatico.

Ultima novità attesa ormai da tempo è la modalità a sfondo scuro, una modalità di visualizzazione che ormai molti sviluppatori stanno iniziando a offrire sulle proprie app come alternativa alla visualizzazione classica. Si tratta in sostanza di un tema grafico che utilizza uno sfondo nero e privilegia toni più scuri per gli inserti di colore, pensato per affaticare meno la vista in condizioni di luce scarsa e per consumare meno energia a bordo dei telefoni con display di tipo OLED.

Purtroppo non è chiaro quando queste novità arriveranno con precisione, dato che di alcune come la modalità a sfondo scuro si parla ormai da mesi. Starà agli svluppatori capire quando saranno pronte per passare dalle versioni beta dell'app a quelle definitive diffuse a tutti gli utenti Android e iOS.