22 Febbraio 2011
05:28

Working Capital Tour 2011: i 1000 sono stati convocati, si parte

Tutto pronto per la partenza ufficiale del Tour dei Mille, il viaggio in sette tappe di Working Capital per rifare l’Italia. La conferenza stampa di ieri ha, ufficialmente, aperto le danze.
A cura di Anna Coluccino
linnea passaler

È Linnea Passaler il volto simbolo di questo Working Capital Tour 2011. L'imprenditrice, CEO di pazienti.org, ha potuto finanziare il suo progetto proprio grazie a Working Capital , ed ora è l'Anita Garibaldi del terzo millennio, l'eroina dei due mondi, la guerriera che incantò Giuseppe e combatté in prima persona per l'Unità d'Italia, solo che stavolta non sarà necessario imbracciare i fucili, basterà spremersi le meningi e cercare di partorire idee capaci di far ripartire il paese dal punto di vista dell'innovazione tecnologica. Si tratta di una sfida non da poco, questo è vero, ma il grande coinvolgimento emotivo mostrato da tutti i partecipanti alla conferenza stampa di ieri fa ben sperare. «Se questo paese si scalda per X Factor, Amici e il Grande Fratello, allora si può appassionare anche a questa gara, in cui sono in palio tre milioni di euro, e che seguiremo in diretta web», queste le parole di Riccardo Luna, direttore di Wired e curatore della mostra Stazione Futuro, anch'essa inserita tra i progetti paralleli a Working Capital e alle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità. Secondo Franco Bernabè, amministratore delegato di Telecom: «Non è il momento di celebrare i 150 anni d'Italia, ma è quello di rimboccarsi le mani e fare qualcosa di diverso».

Ma è quello di Linnea Passaler l'intervento più accalorato, più sentito, tanto che si legge quasi un pizzico di commozione nelle parole dell'imprenditrice:  «Noi innovatori cerchiamo qualcuno che ci dica che il nostro sogno è il più bello del mondo e che ci sproni a realizzarlo. L'Italia deve ripartire dai sognatori […] Mille innovatori, mille camice rosse, mille sognatori che vedono le cose diversamente, che non hanno rispetto per lo status quo, per le regole; mille rompiscatole che non accettano un "no" come risposta che vedono opportunità dove gli altri vedono ostacoli, che sono tanto cocciuti da essere presi per matti. Milli pioneri che oggi, come 150 anni fa, sono pronti a rifare l'Italia». Insomma, sembra proprio che i presupposti per un'iniziativa di successo ci siano tutti: cuore, cervello, abnegazione, voglia di fare e una buona dose di retorica che, se non si eccede, non guasta mai e serve a dare (e darsi) la carica giusta per affrontare una sfida non facile.

working capital tour

Ora tutto è pronto, mancano solo i 1000. Se volete essere voi coloro i quali rifaranno l'Italia, avete tempo fino a luglio 2011 per inviare il vostro progetto. Per farlo, dovrete registrarvi al sito www.workingcapital.telecomitalia.it e caricare le proposte. Nel corso delle varie tappe del tour, che partirà il prossimo 18 marzo da Torino per poi sostare a Palermo, Napoli, Firenze, Trieste e Milano, i progetti selezionati saranno presentati alla giuria, nella speranza di diventare presto delle imprese a tutti gli effetti. I premi per i migliori progetti di ciascuna delle quattro categorie in concorso (Internet, Social Innovation, Green e Bio/Nanotecnologie) saranno startup, progetti di ricerca e borse di studio.

Il Tour dei Mille (ri)parte da Torino: Working Capital 2011 è ai blocchi di partenza
Il Tour dei Mille (ri)parte da Torino: Working Capital 2011 è ai blocchi di partenza
Working Capital Tour: il prossimo 17 febbraio accadrà qualcosa, ma cosa?
Working Capital Tour: il prossimo 17 febbraio accadrà qualcosa, ma cosa?
Working Capital 2011: gli aspiranti imprenditori sono chiamati a raccolta
Working Capital 2011: gli aspiranti imprenditori sono chiamati a raccolta
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni