27 Aprile 2016
12:58

5 abitudini del tuo gatto che la tecnologia ha stravolto

La tecnologia ha senza dubbio cambiato radicalmente la nostra vita, talvolta migliorandola e talvolta rendendola più stressate. Ma gli umani non sono gli unici ad essere stati stravolti da questa rivoluzione; anche i nostri amici a quattro zampe si sono visti modificare profondamente le abitudini.
A cura di Marco Paretti

La tecnologia ha senza dubbio cambiato radicalmente la nostra vita, talvolta migliorandola e talvolta rendendola più stressate, complessa e costantemente connessa. Ma gli umani non sono gli unici ad essere stati stravolti da questa rivoluzione; anche i nostri amici a quattro zampe si sono visti modificare profondamente la vita e, soprattutto, le abitudini. Che, inevitabilmente, devono cambiare adattandosi alle nuove tecnologie. E chi meglio degli abitudinari felini può dimostrare che questi cambiamenti ci sono stati eccome? L'idea è del blog Boredpanda: ecco 5 abitudini del tuo gatto che la tecnologia ha stravolto.

1. Dormire sulla TV

I vecchi televisori a tubo catodico erano perfetti per schiacciare un pisolino. Caldi, posizionati nella zona più grande della casa e, a volte, riproducevano anche musica: il luogo perfetto per il riposo mattutino, pomeridiano e serale. Poi, però, sono arrivate le TV caratterizzate da uno schermo sempre più piatto e, di conseguenza, l'ampia zona su cui sdraiarsi è diventata un minuscolo spigolo impossibile da sfruttare per dormire.

2. Distrarre il padrone

Chi, leggendo un libro o un giornale, non si è ritrovato infastidito dal proprio gatto, che puntualmente si sdraia tra le pagine impedendo la lettura? Il momento della distrazione quotidiana – che "casualmente" coincide sempre con il nostro momento relax – è ora reso più complesso dalle nuove tecnologie. Se è vero che noi leggiamo sempre meno libri e giornali, lo è altrettanto il fatto di passare sempre più tempo su PC, smartphone e tablet. Così ai nostri gatti non resta che sdraiarsi su scivolose superfici touch o scomodi tasti riscaldati e non più sulle accoglienti pagine stampate.

3. Riscaldarsi

Se un tempo la televisione e i caloriferi tenevano caldo ai pigri felini, ora la tecnologia li ha privati anche di questi oggetti. Abbracciarsi alle calde tubature è diventato impossibile: i riscaldamenti ora corrono sotto il pavimento, attraverso tubi irraggiungibili per i nostri gatti. Che non si possono mica sdraiare a terra: quello lo fanno già i cani. Così non resta altro che affidarsi alle nuove fonti di calore, come i trasformatori dei caricabatterie dei nostri computer.

4. Giocare con i fili di lana

È una delle immagini che da sempre associamo ad un gattino: intrappolato mentre gioca con un gomitolo di lana. Ma nel 2016 chi lavora ancora a maglia? Ben poche persone, così i gomitoli sono man mano spariti dalle case, lasciando spazio ad altre tipologie di cavi, altrettanto "insidiosi". Oggi è più facile ritrovare il gatto attorcigliato al cavo di ricarica dell'iPhone o del PC, che probabilmente è stato rosicchiato dal nostro simpatico amico a quattro zampe. D'altronde come dargli torto: quell'oggetto lungo, plasticoso e nero è decisamente più pauroso di un innocuo filo di lana colorata.

5. Farsi scattare una foto

I gatti sono i veri padroni del web. Lo sono da sempre, dalle prime immagini che hanno cominciato a circolare in Rete fino agli ultimi meme e video virali. Ma se un tempo i gatti erano al massimo i protagonisti di qualche scatto inconsapevole, magari accompagnato da una frase ironica, ora sono costretti ad essere veri e proprio protagonisti di video, animazioni e, soprattutto, selfie. Che i felini affrontano sempre con la classica espressione: "Prima o poi mi vendicherò, umano".

Apple ha brevettato una tecnologia che censura le canzoni
Apple ha brevettato una tecnologia che censura le canzoni
Facebook e Google attivano una tecnologia per bloccare i video dei terroristi
Facebook e Google attivano una tecnologia per bloccare i video dei terroristi
È morto Emil Kálmán, padre della tecnologia Gps
È morto Emil Kálmán, padre della tecnologia Gps
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni