Opinioni
20 Febbraio 2018
13:20

Alcuni siti utilizzano il tuo computer per minare Bitcoin: come scoprirlo e come bloccarli

Alcuni siti web potrebbero utilizzare la CPU dei computer che li visitano per elaborare i Bitcoin e le altre criptovalute: ecco come accorgersene e come bloccarne la possibilità.
A cura di Dario Caliendo

Ecco la nostra video guida su come capire se alcuni siti utilizzano il tuo computer per minare Bitcoin e bloccarli. Se, nel corso di una normale navigazione web, sentite impazzire le ventole del vostro computer oppure vedete che la CPU è utilizzata più del dovuto, è probabile (ma non sicuro) che qualche sito stia sfruttando la potenza di calcolo del vostro computer per minare Bitcoin.

Vi sembrerà una cosa pazzesca, ma è assolutamente possibile. E se alcuni siti, come ad esempio Salon.com, da tempo danno la scelta ai propri utenti di non visualizzare più le pubblicità proprio al favore del mining di Bitcoin, altri potrebbero farlo senza chiedere il permesso ai propri visitatori.

Ecco perché in questa video guida vi spiegherò come capire se alcuni siti utilizzano il tuo computer per minare Bitcoin e bloccarli. Per farlo procederemo in due step e utilizzeremo Google Chrome come browser di riferimento. Ma tranquilli: per capire se alcuni siti utilizzano il tuo computer per minare Bitcoin e bloccarli non serve essere esperti di informatica.

Se quindi vi ho incuriositi e vorreste anche voi capire come rendervi conto se alcuni siti utilizzano il tuo computer per minare Bitcoin e bloccarli, prendetevi cinque minuti di tempo e seguite i miei consigli: imparerete a farlo nel modo più semplice possibile e capirete anche quando e come bloccare questa possibilità.

La prima cosa da fare per capire se alcuni siti utilizzano il tuo computer per minare Bitcoin e bloccarli va fatta nel corso di una normale navigazione web. Per farlo sarà necessario aprire il Monitoraggio Attività nei Mac o il Task Manager in Windows e cercare tra i processi attivi proprio il browser che si sta utilizzando: se la percentuale d'utilizzo della CPU dovesse essere superiore a circa il 20% , allora potrebbe significare che qualche sito stia usando il vostro computer per elaborare e creare Bitcoin.

A questo punto è molto importante capire come bloccare questo fastidioso problema. Per farlo il mio consiglio è quello di scaricare "No Coin": è un plugin gratuito disponibile per tutti i browser più utilizzati ed è semplicissimo da utilizzare. Una volta scaricato il plugin, comparirà una nuova icona accanto la barra degli indirizzi che, cliccata, vi permetterà di fare due cose: potrete disattivare temporaneamente il plugin e potrete accedere a un vero e proprio contatore che terrà il conteggio di tutte le volte che è stato bloccato un mining Bitcoin non autorizzato.

Bloccare l'accesso ad alcuni siti con il Mac
Bloccare l'accesso ad alcuni siti con il Mac
Trucchi Mac: bloccare l'accesso ad alcuni siti
Trucchi Mac: bloccare l'accesso ad alcuni siti
30.021 di Tecnologia Fanpage
I gemelli Winklevoss, dalla causa a Facebook al primo miliardo con i Bitcoin
I gemelli Winklevoss, dalla causa a Facebook al primo miliardo con i Bitcoin
57.501 di Storie dal futuro
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni