apple store

Da qualche anno ormai Apple ha iniziato un percorso mirato a ridurre l'impatto delle proprie attività sulla salute del pianeta. L'attenzione del gruppo per il tema ambientale si riflette parzialmente anche nel tempo dedicato a sottolineare i propri sforzi in questo senso durante le presentazioni dei suoi prodotti, e in queste ore le è valso un importante riconoscimento: il Climate Action Award delle Nazioni Unite, l'annuale premio conferito dall'ONU ai progetti e ai soggetti che più si distinguono nell'ambito della lotta al cambiamento climatico.

La casa di Cupertino non è l'unica azienda premiata dall'ONU, che anzi ha assegnato 15 premi distribuiti all'interno di diverse categorie: tra i vincitori di quest'anno ci sono anche gli inventori dell'hamburger vegetale di Impossible Foods, i responsabili di progetti di ricerca e diffusione di tecnologie negli ambiti dell'energia sostenibile, aziende impegnate nella cooperazione internazionale e molto altro. In particolare, tra i meriti della società agli occhi dell'ONU ci sono l'aver ridotto la quantità di gas serra emessi in atmosfera con le proprie attività del 35% negli ultimi 3 anni, l'aver iniziato a utilizzare energia al 100% rinnovabile nei suoi uffici, negozi e data center e l'aver attuato politiche di risparmio energetico che l'hanno portata a un taglio del 70% della bolletta sulla produzione dei suoi prodotti più diffusi. Il gruppo ha inoltre intrapreso progetti di ripristino e protezione di aree danneggiate del pianeta.

Apple è una delle multinazionali più attive e note del pianeta, nonché tra le più esposte a livello mediatico; per questo è importante che — nelle parole dell'ONU — si sia "impegnata a realizzare i suoi prodotti senza depredare la Terra". Il gruppo in realtà è ancora lontano da questo obbiettivo finale, ma l'impegno mostrato ha già un valore: le sue decisioni hanno un impatto non solo sulle sorti del pianeta, ma anche sull'opinione pubblica che può chiedere lo stesso tipo di impegno ad altre grandi aziende.