5 Marzo 2013
10:32

Apple, mai così male a Wall Street, perso in un anno il 40%

Il colosso di Cupertino nel pieno di una crisi senza precedenti, ora il suo valore è stimato sui 400 miliardi di dollari rispetto ai 623 della scorsa estate. Intanto Google lavora attivamente per il sorpasso storico, con una crescita del 15% solo nei primi mesi del 2013.
A cura di Angelo Marra

Chi pensava che con la morte di Steve Jobs per Apple sarebbe cominciato un periodo di profonda crisi non aveva tutti i torti. Certo, si tratta di una delle realtà tecnologiche (e non) più solide attualmente presenti sul mercato, eppure nonostante la produzione di nuovi modelli di computer e device mobili per Cupertino questo rappresenta uno dei momenti peggiori della storia della compagnia. Sotto la direzione di Jobs Apple è arrivata ad essere la prima società al mondo per capitalizzazione, superando persino un gigante petrolifero del calibro di Exxon, raggiungendo un valore incredibile di 623 miliardi di dollari. Tutto questo accadeva lo scorso anno, quando gli effetti della scomparsa di Jobs non avevano ancora mostrato i propri segni.

Da allora le cose sono molto cambiate, sotto la direzione di Tim Cook l'azienda è cresciuta ma non ha saputo conquistare investitori e clienti con la genialità e l'innovazione che avevano caratterizzato gli anni d'oro della compagnia e per Apple è cominciato un lento ma all'apparenza inarrestabile declino. In pochi mesi la Mela è scesa fino a 400 miliardi di valore (rispetto ai 623 di agosto 2013), ha ceduto il primato per capitalizzazione nuovamente alla Exxon e, forse l'aspetto più preoccupante per l'azienda, ha ridotto di molto le distanze con il suo principale competitor, Google, che di contro sta vivendo uno dei momenti di maggiore crescita e sviluppo.

Mountain View infatti è diventata nelle ultime settimane la terza società al mondo per capitalizzazione, sfondando la soglia degli 800 dollari ad azione e continuando la sua opera di avvicinamento a Cupertino. Con questi ritmi il sorpasso potrebbe avvenire nel giro di pochi mesi, anche se sappiamo quanto il mercato sia altalenante e quanto le novità che verranno presentate quest'anno da entrambi i fronti possano in poco tempo rivoluzionare la situazione.

Microsoft lavora ad un set-top-box da salotto
Microsoft lavora ad un set-top-box da salotto
Finanza e tecnologia: su cosa sono puntati oggi gli occhi della stampa mondiale
Finanza e tecnologia: su cosa sono puntati oggi gli occhi della stampa mondiale
Apple è alla ricerca di un nuovo CEO per rimpiazzare Tim Cook?
Apple è alla ricerca di un nuovo CEO per rimpiazzare Tim Cook?
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni