Opinioni
28 Aprile 2015
11:00

Apple, risultati finanziari Q2 2015: crescono utili e ricavi

Apple ha annunciato oggi i risultati finanziari del secondo trimestre dell’anno fiscale 2015, conclusosi il 28 marzo 2015. Un nuovo trimestre record per l’azienda di Cupertino, che, grazie soprattutto alle forti vendite di iPhone, Mac e App Store, ha ottenuto una crescita del 27% nei ricavi.
A cura di Marco Paretti

Apple ha annunciato oggi i risultati finanziari del secondo trimestre dell’anno fiscale 2015, conclusosi il 28 marzo 2015. Un nuovo trimestre record per l'azienda di Cupertino, che, grazie soprattutto alle forti vendite di iPhone, Mac e App Store, ha ottenuto una crescita del 27% nei ricavi. Il fatturato trimestrale sale quindi a 58 miliardi di dollari, con un utile netto trimestrale di 13,6 miliardi di dollari, pari a 2,33 dollari per azione diluita. Questi risultati si raffrontano con quelli dello stesso trimestre dell’anno passato in cui l’azienda aveva registrato un fatturato di 45,6 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 10,2 miliardi di dollari, pari a 1,66 dollari per azione diluita. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 69 percento del fatturato trimestrale, con un totale di 61 milioni di iPhone venduti negli ultimi tre mesi.

“Siamo entusiasti dalla continua forza di iPhone, Mac e App Store, che hanno guidato i nostri migliori risultati di sempre per il trimestre di marzo" ha affermato Tim Cook, CEO di Apple “Stiamo vedendo un tasso di persone che passano ad iPhone più alto di quanto abbiamo mai visto nei cicli precedenti, e abbiamo avuto un inizio entusiasmante per il trimestre di giugno con il lancio di Apple Watch”. Proprio per il prossimo trimestre le aspettative di Apple sono piuttosto alte: previsto un fatturato fra i 46 miliardi di dollari e i 48 miliardi di dollari con spese operative tra i 5,65 e i 5,75 miliardi di dollari. In questo gran parte del lavoro ricadrà sulle spalle dell'Apple Watch, le cui vendite dovranno trainare i ricavi dei prossimi tre mesi.

Ad ogni modo la situazione finanziaria di Apple continua ad essere rosea. Tanto che la stessa azienda ammette di avere "troppo cash". Per questo ha annunciato che il suo Consiglio di Amministrazione ha autorizzato un aumento di oltre il 50% per il programma dell’azienda di ritorno di capitale agli azionisti. Nell'ambito del programma esteso, Apple prevede di utilizzare un totale complessivo di 200 miliardi di dollari in cash entro la fine di marzo 2017. Dall’inizio del suo programma di ritorno del capitale nell'agosto 2012 a marzo 2015, Apple ha restituito oltre 112 miliardi di dollari agli azionisti, inclusi 80 miliardi di dollari in riacquisti di azioni.

"Crediamo che Apple abbia un futuro brillante davanti a sé e le dimensioni senza precedenti del nostro programma di ritorno del capitale riflettono questa forte fiducia" ha continuato Tim Cook, CEO di Apple “Sebbene la maggior parte del nostro programma si concentrerà sul riacquisto di azioni, sappiamo che il dividendo è molto importante per molti dei nostri investitori, e quindi lo stiamo incrementando per la terza volta in meno di tre anni”. Il management e il Consiglio di Amministrazione continueranno a rivedere ogni elemento del programma di ritorno del capitale con regolarità e prevedono di fornire un aggiornamento sul programma su base annuale.

Google pubblica i risultati finanziari del Q2 2015: utili per 3,93 miliardi di dollari
Google pubblica i risultati finanziari del Q2 2015: utili per 3,93 miliardi di dollari
Apple, risultati finanziari Q3 2015: ricavi da più di 1 miliardo di dollari per l'Apple Watch
Apple, risultati finanziari Q3 2015: ricavi da più di 1 miliardo di dollari per l'Apple Watch
Apple, risultati finanziari Q1 2015: fatturato record di 74,6 miliardi di dollari
Apple, risultati finanziari Q1 2015: fatturato record di 74,6 miliardi di dollari
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni