Prima di entrare nel vivo del keynote di ieri con la presentazione di Apple Watch serie 5 e dei nuovi iPhone 11, Apple ha diffuso alcuni interessanti dettagli su due attesi servizi che debutteranno a breve. Uno di questi è Apple TV+ la piattaforma di video in streaming provvista di show, documentari e altri contenuti originali prodotti direttamente da Apple, che debutterà ufficialmente il 1 novembre in più di 100 Paesi.

Apple TV+, gli show presenti

Nel corso della presentazione la società ha mostrato un trailer della serie fantascientifica See, con Jason Momoa e Alfre Woodard, ma gli show originali presenti sulla piattaforma sono numerosi: The Morning Show vede il ritorno di Jennifer Aniston in una serie dopo Friends; Dickinson ripercorre la vita della poetessa Emily Dickinson con un taglio moderno e For All Mankind reimmagina la corsa allo spazio in modo molto diverso da come è realmente avvenuta, mentre per ogni nuovo mese Apple assicura l'arrivo di nuovi contenuti inediti. Tutti i contenuti saranno sottotitolati o doppiati in quasi 40 lingue.

Dove si potrà guardare (e dove no)

Il servizio offerto dalla casa di Cupertino non sarà limitato ai soli dispositivi Apple, ma al contempo non sarà disponibile ovunque. Per potersi gustare i contenuti Apple TV+ occorrerà un dispositivo con iOS, iPadOS, macOS, o tvOS, mentre tra i gadget realizzati da produttori esterni gli unici compatibili sono per il momento gli Smart TV Samsung del 2018 e 2019 (il consiglio è comunque quello di rivolgersi all'assistenza clienti Apple per avere informazioni sulla compatibilità del proprio modello). In futuro Apple assicura che TV+ sarà a disposizione sulle piattaforme Amazon Fire TV, LG, Roku, Sony e VIZIO, mentre gli smartphone e i tablet Android sembrerebbero tagliati fuori. Sono inclusi invece i browser Safari, Chrome e Firefox, coi quali basterà raggiungere l'indirizzo web tv.apple.com

Apple TV+, il prezzo inaspettato

Quel che il pubblico del keynote e in generale il grande pubblico non si aspettava era un prezzo così basso: il servizio viene infatti offerto a 4,99 euro al mese per tutti i membri dello stesso nucleo famigliare (fino a 6), una quota di gran lunga inferiore a quella richiesta dai suoi rivali diretti come Netflix, che per la visione su un singolo schermo chiede 7,99 euro mensili. Per valutare se valga la pena iscriversi al servizio gli utenti Apple hanno accesso a una prova gratuita di 7 giorni, per la quale servono però un iPhone, un iPad, una Apple TV di terza generazione o superiore, un iPod touch o un Mac.

Il lancio: un anno gratis a chi acquista un nuovo gadget

Per portare a bordo il maggior numero possibile di abbonati, Apple utilizzerà il traino dei suoi disposivi; chi acquista un nuovo gadget Apple ha infatti a disposizione un anno gratuito di Apple TV+. Le uniche condizioni necessarie per ottenerlo sono quella di avere l'ultima versione del sistema operativo installata sul prodotto e di aderire all'offerta entro massimo 3 mesi dall'attivazione del nuovo dispositivo. L'offerta si applica sia ai modelli nuovi che a quelli ricondizionati, e ovviamente anche ai nuovi iPhone e all'iPad di settima generazione presentati ieri. Non è chiaro però fino a quando sarà possibile approfittarne: Apple parla infatti "offerta limitata", il che lascia intendere che non si tratterà di una strategia a tempo indeterminato.