1.261 CONDIVISIONI
Opinioni
26 Luglio 2017
09:35

Attacco hacker a 400 mila clienti Unicredit: “Nessun danno”

Nel corso degli ultimi mesi un attacco hacker ha colpito 400.000 clienti di Unicredit, come spiega lo stesso istituto sottolineando “di aver subito una intrusione informatica in Italia con accesso non autorizzato a dati di clienti”.
A cura di Marco Paretti
1.261 CONDIVISIONI

Nel corso degli ultimi mesi un attacco hacker ha colpito 400.000 clienti di Unicredit, come spiega lo stesso istituto sottolineando "di aver subito una intrusione informatica in Italia con accesso non autorizzato a dati di clienti italiani relativi solo a prestiti personali" e spiegando che l'intrusione è avvenuto a causa di una falla di "un partner commerciale esterno italiano". Secondo Unicredit nessun dato sensibile, come codici o password, è stato sottratto durante l'intrusione informatica, quindi gli hacker non hanno accesso ai conti dei clienti colpiti.

"Una prima violazione sembra essere avvenuta nei mesi di settembre e ottobre 2016" spiega Unicredit, sottolineando però che il secondo attacco è avvenuto solo pochi giorni fa. "Si ritiene che nei due periodi siano stati violati i dati di circa 400.000 clienti in Italia, ma non è stato acquisito nessun dato, quali le password, che possa consentire l'accesso ai conti dei clienti o che permetta transazioni non autorizzate. Potrebbe invece essere avvenuto l’accesso ad alcuni dati anagrafici e ai codici IBAN".

La banca presenterà oggi un esposto alla Procura di Milano e avvierà un'indagine interna sull'accaduto. "La banca ha inoltre immediatamente adottato tutte le azioni necessarie volte ad impedire il ripetersi di tale intrusione informatica" rassicura Unicredit, che recentemente ha approvato il piano Transform 2019 che prevede investimenti pari a 2,3 miliardi di euro proprio nel campo della sicurezza informatica.

Cosa fare se si è clienti Unicredit

I clienti Unicredit possono contattare il numero 800 323285 per avere maggiori informazioni sull'attacco e sul proprio conto e "il personale della propria filiale di riferimento è naturalmente a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione. La banca contatterà i clienti interessati mediante canali di comunicazione specifici. Per ragioni di sicurezza non verranno utilizzate la posta elettronica o le telefonate dirette".

1.261 CONDIVISIONI
Attacco hacker a Unicredit: i rischi per i clienti e perché dovete fare attenzione alle email
Attacco hacker a Unicredit: i rischi per i clienti e perché dovete fare attenzione alle email
Al Jazeera: "Subiamo continui attacchi hacker"
Al Jazeera: "Subiamo continui attacchi hacker"
Ransomware Petya, attacco hacker globale: colpita anche la centrale di Chernobyl
Ransomware Petya, attacco hacker globale: colpita anche la centrale di Chernobyl
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni