Olimpiadi Tokyo 2020
26 Luglio 2021
10:06

C’è un robot che gioca a basket alle Olimpiadi

Durante le Olimpiadi il robot è apparso durante l’intervallo della partita tra Stati Uniti e Francia e ha messo a segno una serie di canestri perfetti. Forse non tutti sanno che CUE, questo il nome del robot, ha già vinto un Guinness World Record: ecco chi l’ha costruito.
A cura di Marco Paretti
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Alle Olimpiadi di Tokyo c'è un robot in grado di fare dei canestri perfetti sul campo di Basket usato per le competizioni. È apparso nel corso delle domenica e ha stupito tutti per la sua capacità di centrare perfettamente il canestro sia dai due punti che dai tre punti, il tutto in maniera assolutamente automatica e senza aiuto da parte di un essere umano. Il robot, che nel corso delle ultime ore ha raccolto una grande attenzione sui social, veste una maglia delle Olimpiadi con il numero 95.

Il suo vero nome è CUE e si tratta di un robot creato da Toyota nel 2018, almeno per quanto riguarda la sua prima versione. Nel 2019, CUE3 (la terza versione) è riuscita a conquistare un Guinness World Record proprio per il numero di canestri fatti in successione. Non è chiaro se la versione attualmente presente alle Olimpiadi sia la stessa del 2019 o se si tratti di un modello ulteriormente migliorato. A giudicare dal numero di maglia, però, di certo non si tratta dello stesso robot: quello che ha conquistato il record vestiva una maglia (molto simile come stile) con il numero 93.

Il numero è un riferimento al nome del robot: in giapponese "9" si pronuncia in maniera simile a "cue". Il numero successivo è probabilmente relativo al modello di produzione: il primo CUE mostrava il numero 70 per commemorare il 70esimo anniversario di Toyota, il secondo CUE2 era caratterizzato dal numero 92 e il terzo dal numero 93. Durante le Olimpiadi il robot è apparso durante l'intervallo della partita tra Stati Uniti e Francia, match poi conclusosi con la vittoria del team francese per 89 a 79. Nella breve introduzione il robot ha segnato solo qualche canestro, sempre perfetto, ma durante la sfida per il Guinness World Record è riuscito a mettere a segno 2.020 canestri in successione in 6 ore e 35 minuti.

466 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni