Opinioni
14 Dicembre 2012
14:09

Cosa rendeva le applicazioni di Facebook così lente? Ecco la spiegazione

L’arrivo delle nuove applicazioni native di Facebook ha finalmente reso veloce la loro consultazione. Ma perché prima erano così lente?
A cura di Dario Caliendo

Sembra proprio che l'incubo della lentezza delle applicazioni di Facebook per iOS ed Android sia definitivamente terminato. Abbiamo visto come da qualche ora l'azienda di Mark Zuckerberg abbia rilasciato gli aggiornamenti in entrambi i sistemi operativi portando notevoli miglioramenti, in tutti e due i casi, nella velocità di utilizzo.

La novità eclatante che ha accompagnato la nuova versione 2.0 di Facebook per Android è stata la sostituzione del codice nativo della WebView  in modo tale da poter finalmente rispondere alle denunce degli utenti utilizzatori della stessa. Tutto questo chiaramente ha reso l'applicazione molto più veloce. Il cambiamento con una prima vera spinta era avvenuta in modo parziale nel mese di agosto con un importante aggiornamento per la versione di iOS che aveva permesso agli utenti di recensire con commenti positivi il loro quotidiano utilizzo. 

Ma quali erano i motivi della lentezza delle vecchie versioni? Diciamo che l'orrore della lentezza delle applicazioni mobile inizia tutto dalla conversione delle stesse nel formato HTML 5. Proprio così. Il formato web tanto voluto e prediletto da Steve Jobs e molti altri addetti ai lavori, stava creando grossi problemi di velocità alle versioni per smartphone e tablet di Facebook. Il CEO, Mark Zuckerberg, aveva fatto affidamento completo su HTML5 ma questo aveva portato ad uno dei più grandi errori di Facebook fino ad oggi.

[quote|left]|L'aggiornamento crea una solida base per andare avanti su questa strada.[/quote]Per questo nove mesi fa, dopo tutte le plateali lamentele degli utenti e non solo, il team del Social Network più famoso del mondo, ha preso una drastica decisione: la ricostruzione da zero delle applicazioni mobili sia in iOS che in Android, concentrando gli sforzi sulla velocità delle stesse. Il primo passo venne realizzato proprio con il rilascio nell'estate scorsa della prima sull'App Store dove gli utenti in sole tre settimane fecero passare la valutazione dell'applicazione da 1.5 stelle addirittura a 4. L'impegno era valso davvero la pena e il tempo impiegato aveva regalato i suoi frutti con ottime prospettive anche per la versione di Android che sarebbe arrivata, secondo le promesse, da lì a pochi mesi.

Così è stato. Ieri abbiamo potuto constatare come la nuova versione 2.0 di Facebook per Android abbia completamente stravolto ciò che era della lenta ed ingestibile vecchia versione. La stessa adesso si avvia più velocemente, le notifiche e la timeline delle notizie risultano caricate in modo quasi istantaneo e tutti post scorrere davvero fluidi grazie al nuovo custom ListView ideato. Le foto inoltre appaiono quasi subito perché sono caricate nella memoria nativa del dispositivo piuttosto che con l'heap Java.

L'aggiornamento crea una solida base per il futuro di Facebook su Android. L'infrastruttura in atto continuerà a rendere l'applicazione ancora più veloce, più liscia e sempre più ricca di funzionalità.

Chiaramente per quanto abbia provocato problemi la struttura in HTML5 non verrà abbandonata completamente, visto anche che il sito mobile di Facebook continua a girare su di essa. Ma di certo la piattaforma dovrà migliorare molto prima di poter essere utilizzata in futuro per le applicazioni mobile. 

Oggi è decisamente un giorno di festa per tutti gli utenti di Facebook su Android che dopo mesi di sofferenza hanno finalmente avuto la vera applicazione del loro social network preferito. Velocità più elevate significano meno frustrazione degli stessi utenti che si tramuta in tempi decisamente meno lunghi di attesa nella visualizzazione, che equivale a maggiori contenuti condivisi e annunci maggiormente visti. Insomma finalmente complimenti a Facebook. 

Abbiamo provato gli occhiali di Facebook e RayBan: ecco cosa fanno
Abbiamo provato gli occhiali di Facebook e RayBan: ecco cosa fanno
4.806 di Marco Paretti
WhatsApp, Instagram e Facebook irraggiungibili: ecco di chi è la colpa e perché
WhatsApp, Instagram e Facebook irraggiungibili: ecco di chi è la colpa e perché
24 di Videonews
Come è cambiato Facebook? ecco l'evoluzione del social network [VIDEO]
Come è cambiato Facebook? ecco l'evoluzione del social network [VIDEO]
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni