Dal Real Madrid alla Juventus. Un'indiscrezione che ha del clamoroso e che sta facendo discutere tutto il mondo del calcio: tra la squadra italiana e Cristiano Ronaldo potrebbe essere nell'aria un accordo da circa 370 milioni complessivi, con la possibilità di garantire al portoghese un ingaggio da 30 milioni di euro a stagione. Un'ipotesi che sta tenendo banco tra le discussioni di tutti gli appassionati, ma che si scontra con degli elementi che già ora possono lasciare intendere che questo accordo, alla fine, non sia veramente possibile. Uno su tutti: Cristiano Ronaldo appare già con la maglia del Real Madrid sulla copertina di FIFA 19.

Ufficializzata lo scorso 7 giugno, la presenza di Cristiano Ronaldo sulla copertina della nuova versione della simulazione calcistica – nelle edizioni Champions e Ultimate del gioco sarà affiancato dal fuoriclasse brasiliano Neymar Jr – non lascia spazio a molti dubbi: basta osservare il materiale promozionale che caratterizza le pagine social di Electronic Arts e della serie FIFA, ma anche le molte affissioni che hanno accompagnato l'E3, la fiera videoludica di Los Angeles, dove tra le altre cose EA ha annunciato proprio le novità di FIFA 19. Mostrando più volte Cristiano Ronaldo con la maglia del Real Madrid.

Ovviamente ciò non significa che il passaggio sia totalmente impossibile, ma di certo avrebbe un impatto importante anche sul mondo videoludico, peraltro causando di certo non poco caos in una delle serie più famose – e dove girano più soldi – del mondo dei videogiochi. Uno scoglio in più, quindi, che in caso di passaggio del campione alla Juventus obbligherebbe Electronic Arts a modificare totalmente non solo la copertina del gioco, ma anche tutte le immagini promozionali realizzate finora e in programma per i prossimi mesi, che ovviamente mostrano in bella vista il giocatore portoghese. Senza parlare delle immagini e dei trailer già pubblicati, tutti con la maglia del Real.

Il precedente nell'NBA

Non sarebbe però la prima volta che un'azienda si ritrova costretta a modificare totalmente l'immagine del suo giocatore di copertina. È successo appena due anni fa, quando il passaggio di Kyrie Irving dai Cleveland Cavaliers ai Boston Celtics ha costretto 2K a modificare radicalmente la cover di NBA 2K18 durante una fase ancora più delicata: l'annuncio è avvenuto a fine agosto, quando ormai le copie erano già pronte e stampate con la copertina "sbagliata", che infatti è finita sugli scaffali.

PES e Neymar: nel 2017 un problema simile

Anche Konami lo scorso anno ha dovuto subire un cambiamento simile. Nonostante la scelta di Luis Suarez come uomo immagine di PES 2018, il titolo calcistico vantava un'esclusiva con tutto il Barcellona e, di conseguenza, la possibilità di utilizzare le immagini di tutti i suoi giocatori. Così Neymar è finito al centro di tutti i materiali promozionali e persino del menu del gioco. Il problema è che poco prima dell'uscita il giocatore è passato al Paris Saint-Germain, sconvolgendo i piani di Konami e costringendo l'azienda  modificare totalmente il suo prodotto.

E se invece fosse una conferma?

Capovolgendo la riflessione, il ritardo nel mostrare la copertina effettiva di FIFA 19 potrebbe peraltro rappresentare una clamorosa conferma: Electronic Arts starebbe aspettando a rilasciare l'immagine proprio per lanciare direttamente la copertina con la maglia della Juventus. In questo caso l'azienda dovrebbe semplicemente pubblicare le immagini promozionali modificate e non avrebbe in circolazione una copertina vera e propria con Ronaldo nella maglia sbagliata. Solitamente, infatti, la cover veniva mostrata direttamente a giugno, con ritardi ad agosto solo quando le star venivano votate dagli utenti. Se l'accordo dovesse essere confermato a breve, infine, FIFA non avrebbe lo stesso problema di NBA o PES perché ci sarebbe tempo più che sufficiente per stampare le copertine. Peraltro non sarebbe nemmeno problematico come nel caso di Neymar, perché FIFA ha accordi con tutte le squadre, Juve compresa, quindi basterebbe modificare la maglia.

La Champions League in FIFA 19

L'asso portoghese è reduce dall'ennesima stagione trionfale, sia a livello personale che con il club, culminata con la conquista del pallone d'oro e della terza UEFA Champions League di fila con il Real Madrid, la quinta per lui in carriera, primo giocatore a raggiungere questo traguardo. Proprio la competizione europea, peraltro, sarà una delle punte di diamante della prossima edizione di FIFA: durante l'E3, EA ha annunciato la presenza della UEFA Champions League – in precedenza era esclusiva del concorrente PES – in FIFA 19. Nel gioco saranno incluse anche la UEFA Europa League e la UEFA Super Cup. FIFA 19 uscirà il 28 settembre su PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC.