Il Grumpy Cat, protagonista di uno dei meme più conosciuti sul web, è morto a 7 anni. Lo hanno annunciato i suoi proprietari con un messaggio pubblicato sui social del felino, ormai seguitissimi da tutti i fan del suo look sempre arrabbiato. Grumpy Cat è mancato martedì scorso a causa di complicazioni dovute ad una recente infezione delle vie urinarie. "Siamo sconvolti nell'annunciare la perdita del nostro amato Grumpy Cat" si legge nel messaggio della sua famiglia. "Nonostante le cure e il nostro amore, Grumpy è mancato pacificamente martedì 14 maggio in casa, tra le braccia di sua madre Tabatha".

Grumpy Cat: la nascita del fenomeno

Il vero nome di Grumpy Cat è Tardar Sauce, ma sul web è presto diventato il "gatto scontroso" a causa della sua espressione molto particolare che gli ha garantito la fama eterna. Il fenomeno virale è nato nel 2012, quando le sue fotografie sono diventate dei meme sul web, avviando uno dei primi grandi fenomeni del web che ancora oggi continua a tenere banco nelle discussioni online. Nel corso degli anni Grumpy è uscito dalle dinamiche del web arrivando persino in televisione e nei cinema, dove ha ottenuto un ruolo nel film natalizio dedicato al suo personaggio.

Grumpy Cat: il motivo dell'espressione scontrosa

Il motivo di tanto successo è proprio l'espressione corrucciata che il gatto ha sempre mantenuto fin dai suoi primi giorni di vita immortalati nelle immagini che lo hanno reso famoso. In realtà questa espressione, come aveva spiegato la proprietaria Tabatha Bundesen, è dovuta ad un nanismo felino, una condizione che colpisce solitamente i gatti manifestandosi con degli arti più corti del normale. Generalmente questo status non incide sulla longevità dei felini. "Oltre ad essere parte della nostra famiglia, Grumpy Cat ha aiutato milioni di persone a sorridere" continua la nota dei suoi padroni. "Il suo spirito continuerà a vivere attraverso i suoi fan in tutto il mondo.

I numeri di Grumpy Cat

Nel corso degli ultimi 7 anni il piccolo catto scontroso ha raccolto una quantità enorme di follower. Una volta diventato virale grazie ai vari meme, infatti, la sua famiglia gli ha presto aperto i canali social ufficiali facendolo diventare una nuova star del web e alimentando la sete dei fan con continue condivisioni di fotografie e video. Così ad oggi Grumpy ha un seguito di 8,5 milioni di Mi piace su Facebook, 2,4 milioni di follower su Instagram, 1,5 milioni di seguaci su Twitter e 264.000 iscritti su YouTube.