Mentre in tutto il mondo migliaia di utenti sono tornati a invecchiarsi artificialmente sfruttando gli algoritmi di machine learning di Faceapp, un altro progetto fotografico basato sull'intelligenza artificiale sta iniziando in queste ore a far parlare di se: si tratta di AI Portraits Ars ed è un portale web che anziché invecchiare o filtrare foto già esistenti promette di realizzare ritratti artistici nello stile dei grandi pittori della storia, partendo però sempre da semplici selfie.

AI Portraits Ars è un progetto nato dai ricercatori del MIT-IBM Watson AI Lab e del Politecnico di Milano e sfociato in una doppia rete neurale che non si limita ad agire sugli scatti forniti come farebbe un filtro, ma genera da zero un'immagine nella quale il soggetto ritratto ha gli stessi connotati dell'originale ed è però rappresentato nello stile di Giovanni Boldini, Vincent Van Gogh e altri artisti.

La prima rete neurale che costituisce il sistema è addestrata a scomporre il volto della persona presente nella foto in tutte le sue componenti micro e macroscopiche, dai lineamenti del volto ai dettagli delle labbra passando per il colore degli occhi, la pettinatura e l'espressione. Il secondo algoritmo è invece specializzato nella ricomposizione: utilizzando come traccia l'immensa banca dati di dipinti celebri immagazzinata in precedenza, raccoglie gli elementi astratti forniti dalla prima rete neurale per realizzare qualcosa di nuovo, in uno stile pittorico scelto per l'occasione.

Il risultato è diverso da quanto visto finora in altre app, che usano l'intelligenza artificiale per applicare stili artistici alle foto come se fossero filtri. Prisma — la cui abilità è certificata da decine di milioni di download — è l'esempio più illustre di questa categoria, eppure non si avvicina a quanto può fare AI Portraits Ars, che rielabora forme, colori ed espressioni per risultati diversi dall'originale che però sembrano ritarlo inconfutabilmente. Il software è accessibile al sito internet messo in piedi dai ricercatori per mostrare il risultato del proprio lavoro e che però in queste ore è colpito da problemi di traffico: per ottenere il proprio ritratto occorrerà dunque avere un po' di pazienza.