È già da qualche mese ormai che lo sappiamo: il 2019 sarà l'anno in cui i produttori di smartphone tenteranno di lanciare sul mercato disposivi dal display pieghevole in grado di trasformarsi in tablet o in telefoni a seconda delle esigenze. Royole e Samsung sono state le prime aziende a mostrare le loro idee al riguardo, ma in questi giorni è trapelato online il video di un prodotto che potrebbe bagnare il naso a entrambi i produttori. La clip è emersa online grazie al cacciatore di indiscrezioni Evan Blass e mostra il funzionamento di un gadget molto particolare, che può funzionare come un tablet oppure — piegando lo schermo in tre, all'indietro e lungo due assi verticali — trasformarsi in uno smartphone semplice da tenere anche con una mano sola. L'interfaccia ritrae Google Maps in funzionamento e si adatta allo stato dello schermo, segno che chiunque stia sviluppando il prodotto è già a un buon punto.

Il problema è che non è facile stabilire con esattezza cosa sia effettivamente ritratto nel video. Evan Blass per primo non esclude neppure che la clip sia un falso completo, anche se il fatto di averla pubblicata ugualmente significa che l'arrivo in un futuro prossimo di un prodotto del genere è comunque plausibile. L'altra ipotesi è che le immagini ritraggano un prototipo; lo schermo mostrato cioè potrebbe essere autentico ma i contenuti riprodotti potrebbero arrivare da un'altra fonte collegata al dispositivo, il che spiegherebbe come mai l'aggeggio si mostra così compatto. In ogni caso, stando alle informazioni raccolte da Blass, il prodotto dovrebbe essere in fase di lavorazione presso Xiaomi. Se il gruppo cinese dovesse effettivamente avere già pronto uno smartphone con queste fattezze, si tratterebbe di un prodotto molto interessante: All'evento Samsung di fine 2018 il dispositivo mostrato dalla casa coreana — pur nascosto da un contenitore speciale e mostrato al buio — non sembrava altrettanto elegante.

Nei prossimi giorni avremo più risposte. Samsung potrebbe mostrare già al Ces di Las Vegas la versione definitiva del prodotto mostrato in anteprima a novembre, mentre Xiaomi — se davvero dovesse avere news sul tema — non dovrebbe attendere oltre al Mobile World Congress di fine febbraio per condividerle con il pubblico.