Secondo il portale Bloomberg, Nintendo ha in programma entro l'anno il rilascio della vociferata Nintendo Switch Pro, versione potenziata della console ibrida dotata di un display OLED Samsung con risoluzione a 720p. Risoluzione che passerebbe al supporto dei 4K quando la console viene attaccata al televisore.  L'obiettivo è rilasciare Nintendo Switch Pro durante le vacanze natalizie del 2021. Per rientrare nelle tempistiche ipotizzate, Samsung Display inizierà la produzione di massa di schermi OLED da 7 pollici già a giugno 2021 per un milione di unità. Per luglio prossimo, invece, si prevede la spedizione dei display per l'assemblaggio.

Nonostante le voci diffuse su Nintendo Switch Pro, pare che il suo sviluppo sia una decisione recente: fino a febbraio scorso, il presidente di Nintendo Shuntaro Furukawa dichiarava che l'azienda non ha in programma alcuna versione potenziata della console ibrida. Eppure il recente coinvolgimento di Samsung dimostra che la compagnia videoludica di Kyoto sia seriamente intenzionata ad aggiornare Nintendo Switch su larga scala. Del resto, proprio a marzo 2021 la console di Nintendo è entrata nel quinto anno di vita, sebbene continui a vendere bene nonostante la competizione con le piattaforme di Sony e Microsoft. Il merito va soprattutto ad Animal Crossing: New Horizons, videogioco simbolo del primo lockdown, e alla scarsezza di unità che affligge le piattaforme rivali, ossia PlayStation 5 e Xbox Series X|S, che ad oggi rappresentano comunque l'offerta più potente e performante del panorama console.

Di conseguenza, stando a quanto delineato, "il rilascio di una versione premium di Nintendo Switch con un display OLED e il supporto alla grafica 4K per la stagione di vendita festiva del 2021 potrebbe guidare le vendite dell'azienda al di sopra del consenso per l'anno fiscale, che termina a marzo 2022, ed estendere il ciclo di vita della piattaforma Switch per molti altri anni", riporta Bloomberg. Nonostante le ottime previsioni, al momento né Nintendo né Samsung hanno commentato le ipotesi pubblicate dal noto portale americano.