A distanza di tre anni dall'uscita del primo visore per la realtà virtuale di Oculus, ora acquisita da Facebook, l'azienda ha finalmente annunciato la nuova versione del suo prodotto principale, proponendo una nuova soluzione caratterizzata da un prezzo decisamente più basso: 449 euro. Si chiama Rift S ed è in tutto e per tutto una versione rivoluzionata del visore per la realtà virtuale di Oculus: è dotato di camere integrate, sensori per tracciare i movimenti della testa, qualità delle immagini migliorata e un nuovo supporto per la testa più confortevole.

Il primo elemento che salta agli occhi è l'assenza del tessuto che caratterizzava il primo modello, sostituito con della più duratura plastica. Anche i sensori sono stati completamente modificati e ora sono stati integrati direttamente all'interno del visore – ce ne sono 5 – per consentire un tracciamento più preciso dell'utente. A completare il quadro, i due controller Touch consentiranno ai giocatori di controllare con le proprie mani le esperienze e interagire con gli elementi virtuali. I sensori serviranno anche a tracciare l'ambiente che ci circonda, impedendo di colpire accidentalmente un muro o l'arredamento. Si riducono anche i cavi che dal visore portano al PC: è solo uno che al termine si sdoppia in una porta USB e una display port.

Per quanto riguarda il confort, la nuova soluzione di Oculus è stata sviluppata in collaborazione con Lenovo e sembra risultare più comoda da indossare e da fissare alla propria testa, con un design che distribuisce il peso in maniera più efficiente su tutto il cranio. Sulla parte posteriore è presente una manopola che, se girata, consente di stringere il visore. Il pannello non è più un OLED ma un LCD – sembra un passo indietro, ma non lo è in questo caso – con risoluzione da 1.280×1.440 per singolo occhio, più alta rispetto a quella del primo modello.

I requisiti di Oculus Rift S

I requisiti del nuovo visore non sono molto diversi da quelli del primo modello. Si parla di Windows 10 con almeno un processore Intel i5-4590 o AMD Ryzen 5 1500X. Per quanto riguarda la scheda grafica, Oculus raccomanda almeno una NVIDIA GTX 1060 o una AMD Radeon RX 480 (le NVIDIA GTX 970 o AMD Radeon R9 290 funzioneranno, ma con prestazioni più basse). il tutto accompagnato di 8 Gb di RAM. Il PC avrà bisogno anche di una porta DisplayPort 1.2 o Mini DisplayPort e una connessione USB 3.0.

Oculus Rift S sarà disponibile a partire dalla primavera del 2019 ad un costo di 449 euro.