Trecento milioni di utenti, ogni giorno, postano storie su Facebook e Messenger. Cinquecento milioni di utenti, ogni giorno, postano storie su Instagram. E quattrocentocinquanta milioni di utenti, ogni giorno, postano storie su WhatsApp. Sono questi i numeri di un fenomeno, quello delle Storie, nato ormai tre anni fa nelle piattaforme di Zuckerberg e che – a quanto pare –  stanno spingendo gli sviluppatori di Facebook ad attuare una modifica, in un certo senso rivoluzionaria, per il News Feed del social network.

Presto, infatti, potremmo doverci abituare ad abbandonare il tradizionale scorrimento su Facebook, e iniziare ad utilizzare gli swipe orizzontali per visualizzare tutti i contenuti dei nostri contatti, delle pagine o dei gruppi. A quanto pare, i contenuti del News Feed e quelli delle Storie potrebbero essere uniti in un'unica esperienza "orizzontale", con lo scopo di dirigere il social network in un'era post-newsfeed nella quale sarà possibile dare ancora più valore alle inserzioni pubblicitarie.

Ad individuare questa possibile novità dell'app di Facebook è stata Jane Mancun Wong, una ricercatrice che spesso collabora con TechCrunch, che ha (quasi) costretto quelli di Facebook a confermare la novità, seppure sia ancora in fase prototipale: un portavoce del social network ha infatti spiegato che si questa funzionalità è reale, ma "non la stiamo ancora testando pubblicamente".

D'altronde, gli esperti di Menlo Park non hanno mai nascosto che le Storie, meno statiche dell'attuale scorrimento nel News Feed di Facebook, siano il futuro in termini di ricavi pubblicitari e nel tempo potrebbero far scomparire tutti i contenuti tradizionali pubblicati sui social network.

Facebook e le storie nel News Feed: come funziona

Basandosi sul materiale condiviso da Jane Wong, l'esperienza utente della versione attuale di questo "nuovo News Feed" è ancora in una primissima fase di sviluppo. Sostanzialmente i contenuti statici postati dagli utenti di Facebook, in questa nuova versione della bacheca si susseguirebbero ai contenuti delle Store, sarà possibile bloccarli tenendo il dito premuto sul display e – chiaramente – verrebbero "interrotti" da una serie di contenuti pubblicitari.

Insomma, il funzionamento è molto simile a quello già attivo su Instagram. Una piattaforma dove l'advertising unito alle Storie si è rivelato molto remunerativo per il colosso di Menlo Park, ma dove è ancora possibile saltare le pubblicità e passare subito a nuovi contenuti pubblicati dagli utenti, a differenza di quanto accade ora su Snapchat.

Facebook e le storie nel News Feed: quando sarà attiva la novità

Siamo ancora agli inizi e non è detto che Facebook introdurrà davvero lo scorrimento orizzontale nel News Feed. Occorrono ancora centinaia di ore di sperimentazione e ottimizzazione, per poi passare ad una fase di beta pubblica in cui un numero ristretto di utenti avrà la possibilità di utilizzare il nuovo scorrimento. Solo in questo modo gli sviluppatori potranno capire davvero l'effetto che farebbe la novità.

Sono in tanti però che si stanno interrogando se questa rivoluzione, una volta pronta, potrà essere imposta a tutti gli utenti, oppure se sarà introdotta come una visualizzazione opzionale del News Feed, attivabile nelle impostazioni del proprio profilo. Ed è proprio questo che potrà decidere le sorti del social network e del successo di questa novità perché, qualora la risposta degli iscritti alla piattaforma dovesse essere positiva, potrebbe trasformare l'attuale News Feed di Facebook in una sorta di "ghost town", per poi farlo sparire gradualmente nel tempo.