Opinioni
22 Maggio 2014
10:16

Facebook sfida Shazam e SoundHound: in arrivo il riconoscimento musicale nelle app iOS e Android [VIDEO]

Il social network introduce una nuova funzionalità in grado di riconoscere i brani in ascolto e i programmi televisivi in onda, per semplificare e automatizzare agli utenti il processo di condivisione degli stati.
A cura di Dario Caliendo

I prossimi aggiornamenti delle applicazioni di Facebook per Android e iOS potrebbero introdurre una novità molto interessante. Gli sviluppatori dell'app ufficiale del social network più diffuso al mondo, hanno introdotto una nuova funzionalità in grado di riconoscere il brano in ascolto o addirittura il programma TV che si sta guardando.

Per riconoscere la musica tramite l'applicazione di Facebook, sarà necessario selezionare la voce per aggiungere un nuovo stato e selezionare "Cosa stai facendo": l'app ascolterà automaticamente il brano in riproduzione e in meno di cinque secondi lo aggiungerà allo stato, in modo da renderne molto più semplice e veloce la condivisione.

Con questa novità il social network di Zuckerberg entra in diretta concorrenza con Shazam e SoundHound, ma resta il dubbio sulla precisione e sul database integrato nella piattaforma di Facebook: mentre le due applicazioni sono leader nel settore e non sbagliano quasi mai, il riconoscimento audio di Facebook è attualmente disponibile solo negli Stati Uniti d'America, è in grado di riconoscere circa 160 canali televisivi e dispone di un database di circa due milioni di brani musicali.

La tipologia d'utilizzo della funzionalità inoltre è molto diversa da quella di Shazam SoundHound, perchè mentre le prime due servono esclusivamente per riconoscere un determinato brano musicale in ascolto e, facoltativamente, condividerlo sui social network più utilizzati, quella di Facebook è una novità il cui scopo principale è quello di velocizzare e semplificare la condivisione di uno stato contenente anche le informazioni musicali o televisive. La novità inoltre è frutto del lavoro di un anno di un piccolo team interno a Facebook, capitanato da Aryeh Selekman. Shazam invece conta ormai un team di oltre cento dipendenti che hanno lavorato e sviluppato una propria tecnologia audio.

E' palese che il riconoscimento audio di Facebook è da considerarsi come un'ulteriore tentativo di superare Twitter anche per quanto riguarda le discussioni e le distribuzioni di contenuti relativi ai programmi televisivi e musicali, ed introduce nuove possibilità di monetizzazione: non solo una volta pubblicato uno stato contenente la canzone ascoltata, la piattaforma integrerà automaticamente i link per l'ascolto in streaming tramite Spotify o Deezer, ma questa novità apre le porte per lo studio e la realizzazione di nuove campagne pubblicitarie ad-hoc, che potrebbero trasformare la piattaforma di Zuck in un vero e proprio "secondo schermo" nel quale visualizzare una serie di informazioni aggiuntive e contenuti interattivi, strettamente collegati a una determinata trasmissione televisiva o a un determinato spot pubblicitiario.

L'azienda ha dichiarato che il nuovo riconoscimento audio sarà integrato lentamente nelle applicazioni mobile per iOS e Android degli utenti di tutto il mondo, ma attualmente non è ancora possibile utilizzarlo in Italia.

Facebook per iOS e Android abbandoneranno la sezione messaggi: la chat sarà disponibile solo tramite Messenger
Facebook per iOS e Android abbandoneranno la sezione messaggi: la chat sarà disponibile solo tramite Messenger
Facebook Save, il 'leggilo dopo' arriva nelle applicazioni del social network [VIDEO]
Facebook Save, il 'leggilo dopo' arriva nelle applicazioni del social network [VIDEO]
Facebook Save, il 'leggilo dopo' arriva nelle app del social network
Facebook Save, il 'leggilo dopo' arriva nelle app del social network
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni