Opinioni
27 Gennaio 2015
15:46

Fivhter, il social network (italiano) delle top 5

Fivhter, il social network delle top 5, è un’idea tutta italiana. Il funzionamento è semplice: chiunque potrà, tramite l’applicazione dedicata, creare le proprie top 5 e consultare quelle degli altri.
A cura di Marco Paretti

Siete amanti delle liste e proprio non ce la fate a non stuzzicare gli amici con le vostre classifiche personalizzate su ogni cosa? Fivhter, il social network delle top 5, è quello che fa per voi. L'idea è semplice: chiunque potrà, tramite l'applicazione dedicata, creare le proprie top 5 da pubblicare sul social network e consultare quelle degli altri. Sarà anche possibile "sfidarsi" su uno stesso argomento, proponendo alla community due diverse classifiche.
L'idea è nata dalla mente di Francesco Stabilito, 23 anni e una laurea in economia aziendale dell'università della Calabria. Sei mesi negli USA, poi a Londra, dove ha lavorato come commesso per Burger King, la nota catena di fast food. È proprio a Londra che Stabilito ha continuato a lavorare alla sua idea, che a breve sbarcherà su App Store e Play Store.

"Ognuno di noi ha una top 5 per ogni argomento" ha spiegato Stabilito a Repubblica "Possono essere usate per qualsiasi cosa, per esprimere le proprie preferenze o soltanto per dividere un concetto in cinque parti, in modo da renderlo facile, chiaro e diretto".
In Fivhter sarà possibile pubblicare la propria top 5 caricando cinque fotografie, guardare quelle degli altri, lasciare un "high five", un pollice in giù o rispondere con un'ulteriore classifica. Il social permetterà inoltre di sfidare altri utenti su uno stesso argomento, con il numero di "high five" a decretare il vincitore.
.

"L'idea è nata guardando una partita di basket Nba in tv con gli amici" ha raccontato Stabilito "Quante volte ci è capitato di esclamare, magari a un'azione del vostro giocatore preferito, che è il più forte di tutti? E quante volte ci siamo sentiti rispondere con uno sberleffo o sguardo perplesso dagli amici? L'idea parte dunque da qui: ognuno ha delle proprie preferenze, il proprio pantheon per ogni ambito".
Importante, secondo il creatore, anche l'aspetto della gamification, perché in Fivhter "tramite le sfide l'utente chiama in causa un suo amico o comunque una persona che segue". Il social network ha tentato la strada del crowfunding, ma con scarso successo: su Indiegogo la campagna si è fermata a 1.154 dollari su 23.000 richiesti. Fivhter, comunque, si farà e a breve uscirà l'applicazione ufficiale.

Chi vuole avere un assaggio delle funzionalità può già creare la propria top 5 sul sito dell'applicazione per poi condividerla su Facebook. Stabilito è positivo riguardo al successo della sua idea: "Il mercato dei social network, ma in generale di app per smartphone, è in continua e costante crescita. Questo scenario rappresenta una grande opportunità: non importa essere dei colossi, l'importante è avere un'idea che possa piacere a molti utenti."
E a chi gli chiede se si sente un cervello in fuga risponde che "la cosa che mi riesce meno bene in assoluto è descrivere me stesso. Ho deciso di trasferirmi a Londra per le enormi opportunità che offre. Amo l'Italia ma la situazione in cui si trova quasi non permette di poter neanche provare ad aver successo, ma è una pura opinione personale".

Il 40% degli italiani non si separa mai da smartphone e social network
Il 40% degli italiani non si separa mai da smartphone e social network
Facecjoc, il social network che parla in dialetto
Facecjoc, il social network che parla in dialetto
Il codice del nuovo social network di Trump è copiato da un altro social network
Il codice del nuovo social network di Trump è copiato da un altro social network
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni