jarvis fortnite

Jarvis "Jarvis" Kaye è una persona molto popolare nella community di Fortnite, poiché è il campione del clan FaZe del battle royale di Epic Games. La sua popolarità è talmente grande da contare due milioni di utenti abbonati al suo canale YouTube e 170.000 follower su Twitter. Nonostante i numeri da capogiro, sembra però che il rapporto tra Jarvis e Fortnite sia ormai compromesso, a causa di un grave (ma banale) errore del campione del battle royale. Durante un suo streaming, pare che Jarvis abbia barato, facendo ricorso agli "aimbot", cioè un trucco che consente di avere le armi dei nemici. La notizia non è stata ben accolta da Epic Games, l'azienda che ha dato i natali a Fortnite, che ha reagito attraverso un ban a vita nei confronti di Jarvis. Questo vuol dire che non gli sarà più consentito partecipare a competizioni ufficiali né creare contenuti a tema Fortnite per i suoi utenti. In breve, la sua carriera da videogiocatore professionista è  giunta al tracollo.

Le reazioni della community di Fortnite

Data la gravità dell'evento, il giovane inglese ha pubblicato un video di scuse, in cui specifica che l'uso degli aimbot riguardava solo le partite in solitaria, e non scontri con altri utenti, oltre al fatto di ammettere di aver commesso un errore grave ma ingenuo, senza alcuna malizia. Il video di scuse di Jarvis ha alimentato una fitta discussione nella community di Fortnite, incluse altre personalità di spessore come Ninja, un altro giocatore professionista del battle royale, tra i più ricchi e famosi del mondo. Per lui il gesto di Jarvis è stato stupido, ma non merita il ban permanente in quanto l'uso dei cheat (trucchi) non ha influenzato partite ufficiale, ma si è trattato semplicemente di una bravata. Forse sarebbe il caso di una sospensione di sei mesi o un anno?

fortnite

Ancora nessun passo indietro da parte di Epic Games. Nel caso in cui Jarvis debba dire davvero addio alla sua carriera, può sempre confortarsi con gli introiti del suo video di scuse che, secondo il portale The Sun, si attestano sulle 20.000 sterline. In effetti, si tratta di un video visto da 6,7 milioni di persone e che ha generato  184.000 commenti. Il movimento social che ha generato il video di scuse di Jarvis, più il dibattito nato nella community, potrebbe spingere Epic Games a ritirare la sua decisione. Manca ancora la sua risposta ufficiale per scoprirlo.