I videogiochi non sono uguali dappertutto e lo stesso titolo può avere delle varianti a seconda del paese in cui viene pubblicato. In particolare, i diversi team di sviluppo adottano specifiche modifiche per il mercato cinese, che è tra i più remunerativi al mondo. Ad esempio in PUBG (o PlayerUnknown's Battlegrounds), quando si elimina un avversario nei server cinesi, questo abbandonerà il terreno di gioco salutando e lasciando un bottino, a differenza delle versioni europea e americana di gioco, dove le uccisioni hanno animazioni realistiche.

Nemmeno Fortnite è esente da modifiche per il pubblico cinese. Diversi mesi fa è stato scoperto che le tempeste non prosciugano la barra della vita, come accade normalmente per gli utenti occidentali, bensì una aggiuntiva. Di conseguenza i giocatori in Cina possono uscire dalla tempesta con la vita al massimo, purché l'altra barra non venga esaurita. Per questa ragione non è possibile curarsi durante l'attacco meteorologico. Si tratta di una variante importante, che altera la strategia normalmente prevista in Fortnite. Ma i casi non finiscono qui.

Con il nuovo aggiornamento 12.10, Epic Games ha aggiunto il rilascio di un messaggio che appare agli utenti cinesi che giocano troppo a Fortnite. Una volta raggiunto il limite massimo di 5 ore, il gioco stesso consiglia di staccare per non cadere nella dipendenza. Ecco il messaggio nello specifico: "Oops, attualmente sei oltre il limite di tempo di gioco in base ai requisiti anti-dipendenza riservato agli account dei minori".

La notizia arriva dal portale Fortnite Intel, specificando che tale avviso è riservato in maniera esclusiva al pubblico cinese. In effetti la Cina ha un grave problema con la dipendenza da gioco (o videoludopatia), specie tra i giovani. Lo dimostra l'iniziativa intrapresa dal governo lo scorso novembre per vietare ai minorenni di giocare dopo le 10 di sera.