fortnite stagione 2 capitolo 2 novità mappa oro skin battle pass data ora

Nella giornata di oggi Epic Games ha comunicato che non organizzerà tornei di Fortnite con premi in denaro finché non risolverà questioni di prestazioni che inficiano sia i server di gioco che le abilità stesse dei giocatori. "Il nostro obiettivo è migliorare le prestazioni prima di dare il via a qualsiasi competizione a premi in denaro", riporta la compagnia tramite Twitter. Di conseguenza c'è il rischio di non avere alcuna informazione legata alla prossima World Cup o qualsiasi altro torneo del battle royale nelle settimane seguenti. Risale allo scorso luglio la prima World Cup di Fortnite a New York, che ha permesso ai giocatori di partecipare a 10 tornei di qualificazione online, da superare prima di accedere al premio finale, ovvero 30 milioni di dollari.

La decisione di Epic Games è correlata al rilascio del Stagione 2 del Capitolo 2 di Fortnite, avvenuto lo scorso 20 febbraio. Il contenuto, molto atteso dai giocatori, ha introdotto importanti modifiche, come la presenza di personaggi comandati dall'IA di gioco (chiamati anche NPC) messi a guardia di alcune zone della mappa. A ciò si aggiunge anche l'adozione di un nuovo motore fisico Chaos tramite l'aggiornamento 11.50, volto a rendere più realistiche le azioni all'interno del gioco, come esplosioni e ripari. Tutti questi cambiamenti hanno causato una serie di problemi, come sincronizzazione e coordinazione tra i giocatori, alterando le loro performance, oltre quelle del gioco stesso.

Il portale The Verge non esclude che tale decisione sia in realtà dovuta alla diffusione del Coronavirus (COVID19 o 2019-nCoV). Una tesi supportata dalla mancata partecipazione di Epic Games alla GDC 2020 di San Francisco, importante evento rivolto agli sviluppatori e membri della game industry, saltato per la prima volta dopo 30 anni a causa della decisione delle diverse compagnie (tra cui Sony, Microsoft, Facebook e per l'appunto Epic Games) di rinunciare a presenziare per tutelare la salute dei propri dipendenti.

Si potrebbe quindi ipotizzare che Epic Games possa usare il format online per la prossima World Cup, prendendo a modello quanto fatto da Riot Games per i tornei di League of Legends della Pro League in Cina. Intanto gli streamer e i pro-player di Fortnite, come il campione Tyler "Ninja" Blevins e il vincitore dell'ultima World Cup, Kyle "Bugha" Giersdorf, hanno reagito positivamente all'annuncio rilasciato quest'oggi su Twitter, dando fiducia alla software house americana.