smartphone bytedance

All'aumentare del successo della piattaforma di condivisione video TikTok, sta aumentando anche la diffidenza del governo statunitense nei suoi confronti; il processo sembra essere diventato irreversibile e in questi giorni ha coinvolto la totalità delle forze militari USA, che ormai considerano l'app una vera e propria minaccia cibernetica a tutto tondo. L'ultimo passo in questa direzione l'ha compiuto l'esercito poco prima della fine dell'anno, vietando categoricamente l'installazione di TikTok su smartphone e altri dispositivi di servizio.

La notizia è di questi giorni ma la decisione sembra essere stata presa dopo la diffusione di un rapporto sulla cybersicurezza di metà dicembre proveniente dal dipartimento della difesa statunitense, che identificava l'app come possibile minaccia per i dati dei dispositivi sui quali è installata. A partire dal documento lo stesso pentagono aveva incoraggiato i dipendenti a non installare l'app — o a rimuoverla se già installata; pochi giorni dopo la marina statunitense aveva invece optato per misure ancora più drastiche, proibendo di installare il software sui dispositivi con accesso alla rete intranet interna alle forze armate.

Le accuse a TikTok e allo sviluppatore ByteDance sono sempre le medesime — e sempre respinte al mittente dalla società: per gli esperti statunitensi del Pentagono l'app potrebbe essere in grado di raccogliere dati sensibili dagli smartphone e dalle reti con le quali entra in contatto, mettendoli indirettamente a disposizione del governo cinese in caso quest'ultimo decidesse di mettere le mani sui server del gruppo. Nel caso dell'esercito la presa di distanza da TikTok è in parziale contraddizione rispetto a una decisione presa pochi mesi fa: quella di sfruttare il successo dell'app presso i giovanissimi per arruolare nuove leve nelle forze armate.

Alcuni senatori avevano sottolineato l'incongruenza già a partire da novembre, e ora che le critiche sembrano essere andate a segno non è chiaro quale sarà il destino della presenza dell'esercito su TikTok. Il divieto di installare l'app del resto riguarda solamente i dispositivi provvisti delle credenziali per accedere alle reti governative, e non include quindi gli smartphone privati di soldati e personale dell'esercito.