244 CONDIVISIONI
Opinioni
18 Marzo 2014
12:41

Google Glass, la qualità delle foto e dei video realizzati con gli occhiali di Big G

I Google Glass sono dotati di una fotocamera da 5 megapixel che in determinate condizioni di luce riesce a realizzare scatti e video davvero sorprendenti. Ma non è tutto oro quel che luccica: ecco una serie di test approfonditi con i quali abbiamo messo sotto torchio il comparto foto/video degli occhiali di Google, evidenziandone i pro ed i contro.
A cura di Dario Caliendo
244 CONDIVISIONI

Come ogni smartphone Android che si rispetti, anche i Google Glass integrano una fotocamera integrata, in grado di registrare video e scattare foto istantaneamente. Dotati di un sensore da 5 megapixel, in grado di realizzare video alla risoluzione di 720p, i risultati che si possono ottenere con gli occhiali di Google sono davvero molto interessanti: la risoluzione delle immagini è di 2560 x 1888 pixel con un'apertura focale di f/2.40, ma ciò che rende davvero particolari gli scatti ed i video realizzati con il primo dispositivo indossabile di Big G è senza dubbio l'inquadratura, che rende possibile realizzare contenuti POV (point of fiew).

SCATTI VELOCI NATI PER LA CONDIVISIONE – La fotocamera dei Google Glass è nata per un motivo ben preciso: condividere i momenti delle proprie giornate in tempo reale. E grazie all'inquadratura e all'ottima integrazione con i social network e con Hangouts, è possibile scattare e condividere davvero molto velocemente.

Per scaricare le foto ed i video realizzati con i Glass a risoluzione nativa, cliccate QUI.

Le modalità con le quali è possibile scattare una fotografia sono sostanzialmente 3: con la voce, con un occhiolino, oppure cliccando il pulsante posto in alto a destra. Per scattare con la voce è necessario attivare gli occhiali (con un tap sul touchpad oppure inclinando leggermente la testa) e pronunciare il comando "Ok glass, take a picture". Inoltre, con l'aggiornamento XE12, Google ha introdotto la possibilità di scattare fotografie semplicemente facendo un occhiolino: si tratta di una funzionalità ancora in fase di test, che in alcuni casi confonde l'occhiolino con il semplice battito degli occhi, con il conseguente scatto di fotografie anche quando non desiderato.

E' inoltre possibile realizzare uno scatto immediato cliccando il pulsante posto in alto a destra la montatura in titanio degli occhiali, tramite il quale sarà inoltre attivabile la registrazione dei video.

Nonostante l'incredibile immediatezza, la fotocamera dei Google Glass non è perfetta. E' palese la mancanza di un flash led per scattare anche in condizioni di scarsa luminosità, ma ciò che in alcuni casi si fa sentire ancora di più è la mancanza di un'anteprima in fase di scatto, che spesso potrebbe causare la realizzazione di fotografie storte o non inquadrate a dovere.

LA QUALITA' DELLE FOTO – La qualità delle immagini realizzate con i Google Glass è sorprendente. Nonostante i dispositivi dell'azienda di Mountain View non siano di certo i migliori per quanto riguarda il comparto fotografico, con gli occhiali di Big G la storia cambia sensibilmente: l'ottica grandangolare rende gli scatti immersivi e coinvolgenti, ed il sensore è in grado di catturare le immagini con un'ottima resa cromatica.

Il discorso cambia in condizioni di scarsa luminosità. La mancanza di un flash integrato rende gli scatti al buio impossibili e, qualora si scattassero fotografie in ambienti poco luminosi, i risultati sarebbero rumorosi e – in alcuni casi –fuori fuoco. Basta davvero pochissimo però per realizzare uno scatto di buona qualità: mi è capitato di scattare una fotografia di notte, fuori ad una pizzeria illuminata con delle luci non troppo luminose, ed il risultato è stato più che soddisfacente.

I VIDEO – Registrare i video con i Google Glass è davvero divertente ed i risultati sono più che buoni. L'avvio della registrazione può avvenire tramite comando vocale (attivando i Glass e pronunciando il comando "Ok glass, record a video"), oppure premendo a lungo il pulsante posto in alto a destra alla montatura degli occhiali: avviata la registrazione verrà realizzato un filmato da dieci secondi, cliccando nuovamente il pulsante di scatto il limite verrà disabilitato. A differenza di quanto accade con gli scatti fotografici, nel corso della registrazione di un video verrà visualizzata un'anteprima nel piccolo display degli occhiali.

 

Pensate ai video mossi realizzati con i vostri smartphone e dimenticateli. Nonostante non siano dotati di alcun sistema di stabilizzazione, i video realizzati con i Google Glass sono davvero stabili. Il tutto, ovviamente, grazie alla posizione degli occhiali, che posti sul naso usufruiranno della parte più stabilizzata del colpo umano: la testa.

 

Davvero pessimo l'audio. Purtroppo non poteva essere tutto perfetto: l'audio nei video registrati con i Google Glass risulta assolutamente fuori luogo: è come se fosse attivo un filtro per la riduzione dei rumori di fondo troppo invasivo, che taglia le frequenze alte, rendendo in alcuni casi incomprensibili addirittura le parole pronunciate con un tono di voce non troppo alto. Davvero un peccato.

CONCLUSIONI – Prima di dare un parere su una delle tantissime caratteristiche degli occhiali di Google è importantissimo tenere ben presente che il modello che stiamo testando è un prototipo. La fotocamera dei Google Glass è l'ideale per gli utenti che vogliono immortalare in pochi istanti i propri momenti di vita. In condizioni di luminosità sufficiente la qualità delle foto e dei video è davvero sorprendente, soprattutto considerando le piccolissime dimensioni dell'ottica e del sensore utilizzati. Di certo non si tratta di una soluzione definitiva per chiunque voglia immortalare la propria vita ma, ricordiamocelo, stiamo parlando di una fotocamera integrata in un paio di occhiali.

244 CONDIVISIONI
I Google Glass arrivano in Europa: gli occhiali di Big G sono in vendita in Inghilterra
I Google Glass arrivano in Europa: gli occhiali di Big G sono in vendita in Inghilterra
Google Glass universali per occhiali graduati
Google Glass universali per occhiali graduati
I Google Glass diventano universali per essere usati anche con gli occhiali graduati [VIDEO]
I Google Glass diventano universali per essere usati anche con gli occhiali graduati [VIDEO]
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni