103 CONDIVISIONI

Google+, qualche trucco per trovare profili interessanti

Come scovare nuovi account interessanti nella giungla di Google+? Ecco i segreti per scoprire i più consigliati dalla rete o quelli più affini ai nostri gusti, e perchè no, promuovere il nostro profilo personale.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Angelo Marra
103 CONDIVISIONI
copertina

Google+ si è ormai affermato a pieno titolo nel campo dei social network, conquistando giorno dopo giorno milioni di nuovi contatti. Nella fase iniziale, come per ogni prodotto di BigG, la piattaforma è stata accessibile solo per alcune ore, poi in un secondo momento esclusivamente ad invito. Se dal punto di vista della comunicazione questo tipo di strategia ha pagato, aumentando esponenzialmente la curiosità degli utenti verso il nuovo prodotto, dall'altro ha provocato una corsa forsennata ad accaparrarsi un posto sul social network anche da parte di chi, almeno per il momento, non sembra interessato all'utilizzo.

La conseguenza è stata la nascita di pagine personali praticamente vuote create in tutta fretta e sulle quali non viene svolta alcuna attività; non si tratta di profili fake (G+ da questo punto di vista offre molte più garanzie di Facebook), ma di account attivati ed inutilizzati. Molti di noi nell'aggiungere nuovi amici si sono trovati così davanti a decine di profili improduttivi, in controtendenza con lo spirito social della piattaforma, e di conseguenza sono stati studiati alcuni piccoli escamotage per ricercare pagine personali che siano attive e che contribuiscano alla funzione della struttura.

Sunday Circles

Il problema di valorizzare i profili più attivi ed interessanti si era già posto in precedenza su un altro famosissimo social network, ovvero Twitter. Una soluzione adottata dagli utenti del sito di microblogging è stata quella di istituire i “Twitter Follow Fridays”; ogni venerdì gli utenti che aderiscono all'iniziativa promuovono personalmente i profili dei loro amici che ritengono più validi e di possibile interesse collettivo. In questo modo i tweeters hanno a disposizione una serie di “raccomandati” da poter seguire e che vantano la sponsorizzazione da parte di altri utenti, un modo intelligente per potersi aggiungere account validi senza incorrere in profili vuoti e trascurati.

L'idea è stata adottata anche su Google+, ma con qualche piccola differenza. Oltre al giorno scelto, ovvero la domenica (da qui il nome Sunday Circles) gli utenti di G+ non si limitano soltanto a pubblicare un elenco di nomi, come su Twitter, ma hanno anche la possibilità di allegare una breve spiegazione dei motivi per cui si sentono di voler sponsorizzare un determinato account. Inutile dire che questa implementazione consentirà agli utenti di G+ di conoscere in anteprima le peculiarità di questi nuovi utenti, scegliendo chi seguire con maggiore consapevolezza.

Utenti Raccomandati

RecommendedUsers

In questo caso la soluzione adottata è molto simile alla precedente come idea, solo che in questo caso parliamo di un sito esterno a G+ che raccoglie gli utenti raccomandati. L'idea di RecommendedUser.com è ancora più innovativa, perchè gli account sponsorizzati sono suddivisi in più di venti categorie, come Designers, Bloggers, Scientists ecc, in modo tale che la scelta di chi aggiungersi sia ancora più semplice e personalizzata. Sul sito è inoltre possibile raccomandare i nostri profili preferiti, ovviamente con la possibilità di spiegarne le ragioni.

FindPeopleOnPlus

findpeople

Come il precedente, anche questo sito esterno a G+ si occupa di mostrare i profili più hot della piattaforma. Su FindPeopleOnPLus però non si votano gli account preferiti, ma vengono elencati sulla base dei followers posseduti, a partire ovviamente dai più seguiti. Il valore aggiunto di questo sito però è una catalogazione ancora più approfondita dei profili registrati, divisi per condizione sentimentale, studi, occupazione, posizione geografica e così via, per trovare con la maggior precisione possibile account vicini ai nostri interessi. Altra peculiarità del sito è quella di mostrare chi tra i nostri amici di G+ possiede un account di Twitter.

Google+ Counter

gpc

Sul sito Google+ Counter è possibile creare autonomamente liste di contatti suddivise per genere e alle quali altri utenti possono aggiungersi, sulla scia di WeFollow per Twitter. Molto interessanti sono i gruppi in cui vengono smistati i contatti, con numero di partecipanti ecc, un po' meno funzionale la possibilità di aggiungersi; un avviso poco elegante ci ricorda che il sito non è aperto a tutti e che la registrazione avviene mandando una mail al proprietario del servizio.

Donne di Google+

women

Women of Google+ funziona più o meno come gli altri siti, ma in questo caso come si evince dal nome è tutto dedicato al mondo delle donne. Per chi ama seguire il gentil sesso è possibile visionare in maniera approfondita i profili di bloggers, scrittrici ed in generale profili ritenuti interessanti ma categoricamente al femminile.

CircleCount

map

Anche su questo sito i profili di G+ vengono elencati sulla base dei followers (ma anche dei profili seguiti), ma la sua peculiarità sta nella suddivisione geografica degli account, con tanto di interfaccia grafica con mappe. È possibile così visionare su una cartina la posizione dei vari account, sezionando magari quelli vicini alla nostra zona.

GPlus Rank

gplusrank

Altro sito per catalogare i profili di G+, suddivisi anche qui per gruppi, tra i quali troviamo anche Sexy, Divertenti e così via. Il sistema però non si affida al conteggio dei followers ma ha al suo interno un sistema di voto autonomo, in modo da promuovere i profili di chi non gode magari di un ampio seguito solo perchè è un Vip o un personaggio già noto in altri ambiti.

Group.as

groupas

Group.as è un altro sito che raccoglie e cataloga gli account di Google+ ed è accessibile solo dopo aver fatto login sulla piattaforma di BigG (solo per la creazione di nuove liste però). Il servizio è molto utile per chi cerca categorie ben precise di profili, in quanto sono presenti moltissimi gruppi alcuni dei quali davvero di nicchia.

Seguire i gusti dei nostri contatti

Una volta che le nostre Cerchie si sono riempite di persone interessanti, magari utilizzando i siti che vi abbiamo segnalato, occorre seguire con particolare attenzione la loro attività. In questo modo saremo aggiornati sui profili seguiti dai nostri amici ed avremo la possibilità di scoprire pagine personali nuove ma comunque affini ai nostri gusti. Basti pensare a noti personaggi del web come Robert Scoble o Thomas Hawk che su G+ tengono costantemente aggiornate le loro liste di blogger più interessanti e da consigliare.

103 CONDIVISIONI
Google + in crescita: ecco i profili più seguiti sul nuovo social network!
Google + in crescita: ecco i profili più seguiti sul nuovo social network!
TimeLine, la guida completa al nuovo profilo di Facebook
TimeLine, la guida completa al nuovo profilo di Facebook
Google Plus ha finalmente rilasciato le API!
Google Plus ha finalmente rilasciato le API!
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views