13 Maggio 2019
16:25

Google ti paga se passi da un iPhone al Pixel 3A

La casa di Mountain View ha lanciato un programma di permuta per i clienti statunitensi che possono recuperare fino a 400 dollari sull’acquisto dei nuovi smartphone, a patto di dare in cambio il proprio vecchio dispositivo. Per telefoni che costano più o meno la stessa cifra significa acquistarli a prezzi decisamente bassi.
A cura di Lorenzo Longhitano

Con il lancio degli smartphone Pixel 3A e 3A XL sembra che Google abbia seriamente deciso di fare il pieno di nuovi clienti, e di soffiarli in particolar modo a una delle aziende rivali del settore. I due smartphone si propongono già come due tra i migliori smartphone sul mercato in ambito fotografico, il tutto a un prezzo che si attesta alla metà di quello chiesto dai produttori avversari (e dalla stessa Google) per un telefono di prima fascia; in queste ore però la casa di Mountain View ha svelato negli Stati Uniti un programma di trade in che consente di acquistare Pixel 3A e 3A XL utilizzando il proprio vecchio telefono, la cui valutazione viene convertita in un rimborso economico sulla spesa effettuata.

Google ovviamente non è l'unica azienda a lanciare iniziative del genere, ma il programma di permuta della casa di Mountain View si applica a prodotti che costano la metà e promette uno sconto di fino a 400 dollari sul telefono acquistato. Questo vorrebbe dire potersi portare a casa senza spesa la variante standard oppure spendere solo 79 dollari per la variante XL (negli USA i due telefoni costano rispettivamente 399 e 479 dollari). Come ogni iniziativa simile il programma prevede di poter scambiare con i nuovi Pixel 3A e 3A XL un numero di smartphone di diversi produttori: sul sito della società si parla di Apple, Samsung, LG, Huawei e Motorola, anche se gli affari più vantaggiosi si fanno con i prodotti Apple. Valutato fino a 610 dollari in condizioni perfette, iPhone XS Max in realtà risulta valere anche troppo per l'acquisto; dispositivi dell'anno scorso come iPhone 8 (o anche gadget come gli ormai antiquati iPhohe 6 e SE) permettono però di coprire dignitosamente la spesa per Pixel 3A e 3A XL senza che la loro valutazione superi il quantitativo di denaro Google è disposta a rimborsare per l'acquisto del nuovo gadget.

Purtroppo l'iniziativa non è stata portata in Italia, ma il suo avvio ha comunque un significato, soprattutto se rapportato al lancio di prodotti come Pixel 3A e 3A XL: è la prima volta infatti che dei telefoni in questa fascia di prezzo vantano un comparto fotografico capace di competere con quello dei migliori in circolazione. L'unico problema per Google ora è quello di mettere fisicamente il telefono in mano agli utenti di un prodotto che per anni è stato considerato — a torto o a ragione — il miglior cameraphone in commercio.

Google Pixel 3A e 3A XL ufficiali: la fotocamera migliore sul mercato a meno di 400 euro
Google Pixel 3A e 3A XL ufficiali: la fotocamera migliore sul mercato a meno di 400 euro
Ecco i nuovi smartphone Pixel 6 e Pixel 6 Pro di Google: come sono e quanto costano
Ecco i nuovi smartphone Pixel 6 e Pixel 6 Pro di Google: come sono e quanto costano
Google ti paga se ti fai scansionare il volto: ecco il compenso per chi accetta
Google ti paga se ti fai scansionare il volto: ecco il compenso per chi accetta
200 di Videonews
Da oggi puoi inserire link nelle Storie di Instagram (anche se hai meno di 10.000 follower)
Da oggi puoi inserire link nelle Storie di Instagram (anche se hai meno di 10.000 follower)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni