Google, durante l'evento con i partners a New York City, annuncia una piattaforma aperta per i pagamenti attraverso i dispositivi mobili con la presentazione dei due progetti chiamati: “Google Wallet” e “Google Offers”. Stephanie Tilenius, vicepresidente di Google Commerce, spiega che la piattaforma è aperta invitando reti di pagamento, fornitori e banche a unirsi nel creare quella che definisce “shopping experience”. Sono già state stabilite collaborazioni con partners quali: Citi,  Mastercard, FirstData e Sprint.

Tilenius ha anche chiarito che oggi è ancora in fase di studio e che sarà ufficiale questa estate. Come ci si aspettava, sarà usata la tecnologia NFC (Near Field Communication). Si tratta di una tecnologia a radiofrequenza che consente di far dialogare due dispositivi a breve distanza consentendo lo scambio di informazioni o effettuare pagamenti sicuri. Gli esperti dicono che il NFC semplificherà il modo di interazione tra i dispositivi dei consumatori garantendo uno scambio di informazioni molto veloce e sicuro.

Per il 2014 è previsto che il 50% degli smartphones avranno integrata la tecnologia NFC, in più di 150 milioni di dispositivi. Ci sono molti livelli di sicurezza: blocco del telefono, la richiesta di una pin Google, la crittografia delle informazioni della carte di credito e non sarà mai visualizzato l’intero numero della carta di credito sul display.

C’è stato anche l’annuncio di “Google Offers”, piattaforma digitale simbiotica a quella di “Google Wallet”, con cui sarà possibile cercare l’offerta desiderata, salvarla in Wallet con un click e pagare passando su sensori elettronici il cellulare nei punti vendita. Ci sarà anche la diffusione delle API, nell’ottica di Google di collaborare con partners per promuovere la piattaforma aperta, nei limiti del possibile, affinchè ciò non comprometta la sicurezza delle scelte dei consumatori.