(Foto: MacRumors)
in foto: (Foto: MacRumors)

Tra tutti i pregi e le recensioni positive che si è conquistato il nuovo iPad Pro nelle settimane che sono passate dalla sua uscita sul mercato, c'è però una critica che non può passare inosservata. Come riportano diversi utenti online infatti, la scocca metallica del dispositivo sembra essere incline a rimanere leggermente incurvata, tanto che in alcuni casi il prodotto si è presentato già deformato appena aperta la confezione.

Poco dopo l'arrivo del gadget sugli scaffali, lo YouTuber JerryRigEverything lo aveva sottoposto ad alcuni test di resistenza scoprendo come in effetti resistesse peggio di altri tablet alle sollecitazioni meccaniche. La notizia aveva destato qualche perplessità, ma dal momento che il nuovo iPad Pro è pur sempre un tablet — un dispositivo sottile e dall'ampia superficie — è stata giustamente dimenticata abbastanza in fretta. Il problema denunciato dagli acquirenti del dispositivo però non ha a che vedere con cadute, torsioni o altri incidenti: si tratta semplicemente di una condizione che il dispositivo va autonomamente e permanentemente ad assumere, spesso prima ancora che venga utilizzato.

Lo smarrimento manifestato dagli utenti sui forum online in questi giorni è stato amplificato da alcune testate, tanto che per tranquillizzare gli animi è intervenuta la stessa Apple attraverso The Verge, con una risposta che però potrebbe lasciare alcuni poco soddisfatti. La casa di Cupertino ha infatti riferito al sito che la flessione della scocca descritta nelle testimonianze degli acquirenti è il risultato di un processo di raffreddamento successivo alle fasi di assemblaggio del dispositivo, un processo che — coinvolgendo il metallo e le plastiche all'interno di iPad — ne fa modifica leggermente la forma. In quanto tale, sarebbe perfettamente normale e non si tratterebbe dunque di un difetto: la robustezza del dispositivo non ne è compromessa e il tasso di restituzione del dispositivo non si è finora rivelato superiore a quello degli altri gadget del gruppo.