ikea smart home

Ikea, il colosso svedese specializzato nella vendita di mobili, ha ufficializzato quello che in molti si attendevano: negli scorsi giorni l'azienda ha infatti reso noto di voler iniziare a punare sempre più forte sulla casa connessa e ha lanciato un suo progetto specifico dedicato alla smart home. L'iniziativa, nata in maniera sperimentale nel 2012, si chiamerà semplicemente Ikea Home Smart ed è destinata a rivestire un ruolo strategico all'interno delle attività di Ikea con una business unit dedicata. La società intende fare sul serio inserendosi in un mercato nel quale il dominio di Google e Amazon è già marcato, ben consapevole però che il settore smart home entro il 2024 varrà oltre 150 miliardi di dollari (contro i 76,6 miliardi del 2018) e che è proprio nei paesi nordici che si registrerà una maggiore crescita di dispositivi connessi all'interno delle mura domestiche.

Le prime tracce delle ambizioni smart del gruppo risalgono al 2012, ma nel corso di questi anni i prodotti che ne sono nati sono già diversi. La prima creazione visibile in chiave smart home risale al 2015, quando Ikea ha introdotto nel suo catalogo i tavoli e le lampade in grado di ricaricare i dispositivi mobili senza fili, andando incontro ad una esigenza crescente in quel senso. Nel 2017 è stata poi la volta dell'illuminazione intelligente — un passaggio obbligato per il colosso svedese. Proprio in questo mese infine Ikea ha ufficializzato l'accordo con Sonos per la realizzazione di un sistema audio intelligente per la casa, mentre partire dal mese di ottobre saranno lanciate sul mercato Usa le tapparelle intelligenti.

La business unit appena annunciata e dedicata alla smart home sarà guidata da Björn Block e andrà ad affiancarsi a quelle già esistenti, ovvero illuminazione, soggiorno e spazio di lavoro, tessile, cucina e sala da pranzo e Ikea Food. Per Ikea la smart home diventa quindi strategica per il proprio business; sarà il futuro a rivelare se il gruppo saprà rivoluzionare il settore della domotica così come ha fatto per quello del design.