Opinioni
22 Gennaio 2014
15:56

Il Samsung Galaxy S5 sarà presentato al MWC 2014: il punto su caratteristiche tecniche, uscita e prezzo

Continuano ad arrivare ulteriori indiscrezioni sul Samsung Galaxy S5 che sarà presentato il 28 Febbraio in occasione del Mobile World Congress 2014 di Barcellona. Facciamo il punto della situazione sulle voci e le caratteristiche tecniche del nuovo smartphone di Samsung.
A cura di Dario Caliendo

Una cosa è certa, da qualche tempo a questa parte, il primo trimestre di ogni anno è sempre monopolizzato da un unico e solo argomento: il nuovo Galaxy. Per non rompere quella che ormai è diventata una tradizione, continuano ad arrivare nuove indiscrezioni e rumors sulla data di presentazione del galaxy S5: dopo la smentita da parte del Vice Presidente di Samsung Mobile, che ha fatto un passo indietro e nel corso di un'intervista a Bloomerg ha messo a tacere tutte le voci di corridoio che vedevano il nuovo Galaxy S5 in arrivo al Mobile World Congress di Barcellona il 23 Febbraio, arrivano interessanti novità da parte di Eldar Murtazin, il giornalista russo che l'anno scorso predisse ed indovinò il giorno esatto della presentazione del Galaxy S4.

Se quanto affermato da Murtazin trovasse conferma, Samsung potrebbe avere in programma la presentazione del prossimo membro della famiglia Galaxy proprio il giorno prima dell'inizio del Mobile World Congress di Barcellona, la più importante vetrina mediatica al mondo per quanto riguarda la telefonia mobile.

Il tweet di Murtazin tuttavia è solo l'ultima indiscrezione sul nuovo smartphone di Samsung, da settimane infatti si susseguono notizie (poi magari smentite dalla stessa azienda Koreana) e pettegolezzi di ogni genere.

Per fare chiarezza, abbiamo provato a riepilogare questo mare di informazioni tecniche e non.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Un portavoce di Samsung ha più volte evidenziato che "le caratteristiche tecniche che caratterizzeranno il nuovo componente della famiglia Galaxy, saranno focalizzate sul display e sul feeling che l'utente avrà con lo smartphone". Delle dichiarazioni che significano tutto e niente, e che lasciano immaginare l'utilizzo di un materiale in simil-pelle per la cover posteriore (simile a quella che troviamo nel Galaxy Note 3) ed un display senza bordi, con un'altissima risoluzione ed animato da una nuova interfaccia utente.

Il test di AnTuTu sul Galaxy S5, nome in codice SM–G900
Il test di AnTuTu sul Galaxy S5, nome in codice SM–G900

Secondo quanto lasciano supporre i primi test di velocità che hanno subito fatto il giro della rete, il Galaxy S5 potrebbe rappresentare il primo smartphone del colosso sudcoreano ad utilizzare un processore a 64 bit: un'introduzione che in un periodo iniziale non gioverebbe sensibilmente alla velocità del sistema, perchè la versione di Android installata nel dispositivo al momento del lancio – la 4.4 KitKat – non è attualmente ottimizzata per sfruttare la nuova architettura hardware.

A dare ulteriore conferma a questa possibilità ci pensano i primi test di velocità effettuati e comparsi in rete che vedono, nel Rightware Browsermark, il Galaxy S5 con un punteggio di 3.303,88, ben inferiore a quello dell'iPhone 5S (il cui punteggio è di 3.669,91) ed addirittura a quello del Galaxy Note 3 (che ha raggiunto un punteggio di 3.353,07).

Ovviamente si tratta di test che – in un certo senso – perdono il tempo che trovano, perchè realizzati su dispositivi destinati ai beta tester, con software non ottimizzati per sfruttare l'architettura del nuovo processore a 64 bit.

Proprio oggi inoltre Samsung ha ottenuto da parte dell'USPTO, l'approvazione di un brevetto che raffigura un dispositivo nel quale viene totalmente abbandonato l'utilizzo dei tasti fisici. Si tratta di un device che tende ad assomigliare molto ad uno smartphone, piuttosto che ad un tablet o un phablet, e che lascia immaginare ad un Galaxy S5 caratterizzato proprio dalla totale assenza dei tasti.

Oltre che all'assenza dei tasti fisici, dalle immagini si può notare un componente del tutto inedito – posizionato nella parte destra del retro del dispositivo – che potrebbe raffigurare proprio un nuovo sensore per le impronte digitali.

HARDWARE

Il nuovo Samsung Galaxy S5 potrebbe essere dotato di un display da 5,25 pollici, con una risoluzione di 2560 x 1440 pixel. Proprio come abbiamo visto con l'S4, anche il nuovo smartphone di Samsung potrebbe utilizzare – in base al mercato in cui sarà venduto – due processori di ultima generazione, che saranno il Qualcomm Snapdragon 805 ed il Samsung Exynos 6, entrambi affiancati da 3 GB di memoria Ram (la stessa RAM del quale è dotato il Galaxy Note 3).

Per quanto riguarda la fotocamera, l'S5 potrebbe utilizzare un sensore da 16 megapixel dotato di un nuovo sistema di stabilizzazione ottica, per ottenere scatti migliori anche in condizioni di scarsa luminosità, affiancato da una fotocamera frontale ad alta definizione, che potrebbe essere utilizzata per l'introduzione di un innovativo sistema di riconoscimento biometrico, basato sullo scan dell'iride di chi lo utilizza.

Una caratteristica a dir poco avveniristica, largamente anticipata da tempo grazie ad alcuni brevetti depositati dall'azienda, e della quale ha anche discusso il Vice Presidente di Samsung Mobile: "molte persone stanno fantasticando molto sulla tecnologia di riconoscimento dell’iride” – ha affermato  Lee Young Hee – “ne stiamo studiando le possibilità di utilizzo”.

Molto più probabile è l'integrazione di un sensore di riconoscimento delle impronte digitali che, a differenza di quanto abbiamo già visto con l'iPhone 5S e l'HTC One Max, sarebbe integrato direttamente sotto il display del dispositivo.

 

MATERIALI – scocca in alluminio

Il Samsung Galaxy S5 potrebbe essere il primo smartphone della famiglia Galaxy ad utilizzare con un corpo monoscocca in alluminio, proprio come l'iPhone e l'HTC One. Il 2014 potrebbe essere quindi ricordato come l'anno della svolta dell'azienda sud coreana che, ascoltando le lamentele degli utenti nel corso degli anni circa la scarsa qualità dei materiali utilizzati per la produzione dei suoi top di gamma, potrebbe abbandonare definitivamente il policarbonato.

A dare importanza a questa voce di corridoio è la notizia di un accordo stipulato tra Samsung e Catcher, il produttore taiwanese che realizza gli chassis per HTC One ed iPad mini, che si prevede possa fornire al colosso della tecnologia sudcoreana fino a 30 milioni di case unibody. Ma resta ancora tutto da vedere.

NUOVO SOFTWARE – Interfaccia TouchWiz

Importanti novità anche per quanto riguarda la TouchWiz. L'interfaccia con la quale Samsung personalizza il sistema operativo di Google potrebbe essere – finalmente – ridisegnata e riprogettata, grazie all'introduzione di alcune nuove funzionalità avanzate.

A quanto pare, la struttura grafica introdotta nel corso del CES di Las Vegas con i nuovi tablet TabPRO sarà utilizzata anche per i nuovi smartphone dell'azienda, che potrebbero integrare un nuovo aggregatore di contenuti che potrebbe sostituire la funzione My Magazine introdotta per la prima volta con il Galaxy Note 3.

 

I CONCEPT – display flessibile 4K e sensore biometrico

Nel frattempo i grafici di tutto il mondo hanno iniziato a realizzare dei concept davvero interessanti, nei quali immaginano il Galaxy S5 realizzato con tecnologie a dir poco futuristiche e caratterizzato da funzionalità molto avanzate. L'idea più interessante è sicuramente quella del desiner Ashraf Amer, che spera di vedere il Samsung galaxy s5 con display Ultra HD 4K con struttura flessibile realizzata con un mix di policarbonato ed alluminio.

 

Nonostante la creazione di Amer sembra più adatta a rappresentare quello che potrebbe essere il Galaxy S6, il bravissimo desiner ha immaginato l'S5 con un display da 5,25 pollici – anch'esso flessibile – ed una fotocamera da 16 megapixel in grado di registrare i video in 4K (una risoluzione video introdotta da Samsung nel Galaxy Note 3).

 

Ovviamente non può mancare il sensore biometrico di riconoscimento dell'iride, che sarebbe affiancato da un innovativo sistema di altoparlanti, che ottimizzerebbe la riproduzione delle tracce audio in qualsiasi orientamento dello smartphone.

LA DATA DI USCITA ED IL PREZZO IN ITALIA

Ovviamente per vedere uno smartphone realizzato con parte delle caratteristiche immaginate dal Ashraf Amer dovremmo ancora aspettare qualche anno. Tornando con i piedi per terra, Eldar Murtazin è convinto che Samsung potrebbe essere pronta a dare il via alla vendita del nuovo Galaxy S5 entro la fine di Aprile, data in linea con tutti i lanci già effettuati dall'azienda sudcoreana, ed il prezzo dello smartphone sarà simile a quello di vendita del Galaxy S4 al suo debutto.
In Italia molto probabilmente il nuovo gioiellino coreano potrebbe arrivare nella sua versione con processore con processore Qualcomm Snapdragon 805. Samsung è solita inserire il Bel Paese nel primo gruppo di nazioni nel quale i suoi smartphone verranno venduti: ci aspettiamo il Galaxy S5 sugli scaffali italiani nei dieci giorni che partono dal 20 aprile 2014, ad un prezzo che non dovrebbe superare i 750 euro, ed accompagnato da un'evento mondano dal grande stile, proprio come quello al quale abbiamo partecipato lo scorso 24 aprile 2013.

 

VERSIONI GALAXY S5 MINI E ZOOM

Proprio come è già successo con l'S4, a qualche mese dalla vendita ufficiale dell'S5 Samsung introdurrà due varianti dello smartphone. Grazie ad alcune anticipazioni pubblicate da SamMobile, arrivano alcune informazioni esclusive che hanno dato la possibilità di intuire quali saranno le caratteristiche e la data di vendita del Galaxy S5 mini e del Galaxy S5 Zoom: i due smartphone saranno svelati al pubblico nel periodo che va tra Maggio e Giusnio 2014, e saranno entrambi dotati di un display SuperAMOLED e di Android 4.4 KitKat.

Attualmente non ci sono notizie circa le caratteristiche hardware dei due dispositivi ma, qualora Samsung seguisse il trend già avviato qualche anno fa, l'S5 mini e l'S5 Zoom sarebbero caratterizzati rispettivamente da dimensioni ed hardware più ridotti e da una fotocamera dotata di un sistema ottico avanzato, con uno zoom ottico ed alcuni controlli manuali.

SMARTWATCH Samsung Galaxy Gear

Dopo le forti critiche rivolte al Samsung Galaxy Gear, la produzione di un nuovo smartwatch da parte di Samsung era tutt'altro che scontata. A quanto pare però, l'azienda ha in programma di continuare a produrre il suo orologio intelligente, che sarà caratterizzato da alcune funzionalità avanzate, con la speranza che venga introdotta la compatibilità universale con tutti i device Android.

 

"Il 2014 sarà un grande anno" – ha dichiarato nel corso del CES 2014 Dennis Milosesky, capo di Samsung Design America- "Stiamo pianificando alcuni prodotti attorno al lancio dei nostri terminali portabandiera. Quando ho qualcosa sul mio corpo fa parte di me. È parte del mio guardaroba”.

Pare evidente quindi che per il suo prossimo smartwatch quelli di Samsung vogliano puntare essenzialmente sul design, ma in effetti quello che mancava al primo Gear erano un'insieme di feature che ne giustificassero il prezzo elevato, soprattutto rispetto alla concorrenza.

iPhone 6 vs Samsung Galaxy S5, rumors a confronto

Nell'attesa di vedere e provare con mano il nuovo smartphone di Samsung, continuano ad arrivare alcune indiscrezioni su quello che sarà l'iPhone 6, l'eterno rivale dei dispositivi del colosso sudcoreano, che in molti pensano possa essere presentato a Giugno 2014 (in occasione della Worldwide Developers Conference), ma che probabilmente sarà presentato in un evento dedicato entro la fine di settembre 2014.

 

L'iPhone 5S è solo a metà del suo ciclo produttivo, ma non mancano i primi rumor su quelle che saranno le caratteristiche principali del nuovo smartphone di Apple. Secondo quanto ha anticipato DisplaySearch, azienda specializzata nel settore dei display, l'azienda di Cupertino presenterà ancora una volta due modelli di iPhone.

Quest'anno però, a differenza di quanto è accaduto con l'iPhone 5C, i due smartphone non si differenzieranno esclusivamente per l'hardware interno ed i materiali di costruzione, ma la differenza fondamentale sarà nelle dimensioni dello schermo: una prima versione dello smartphone di Apple utilizzerà un display da 4 pollici con la risoluzione di 1136×640 pixel, mentre una seconda versione (dedicata molto probabilmente alla fascia alta dei phablet) sarà caratterizzata da un ampio display da 5.5 pollici con una risoluzione di 1920×1080.

Una novità importante, che vedrebbe Apple omologarsi all'aspect-ratio (16:9) utilizzato dalla maggior parte degli smartphone Android, e che potrebbe portare ad un'ulteriore frammentazione delle applicazioni, i cui sviluppatori sarebbero costretti a studiare un metodo di adattamento per le interfacce grafiche.

Secondo gli specialisti ci sarebbe anche la possibilità che venga prodotta una nuova categoria di iPad, caratterizzata da un dispositivo dotato di un display da 12,9 pollici, con una risoluzione di 2732×2048 pixel.

Il nuovo iPhone 6, con display da 5,5 pollici, rappresenterebbe inoltre un enorme passo in avanti per l'architettura interna dello smartphone e vedrebbe sensibilmente ridotto il suo spessore, passando dai 7,6 millimetri dell'iPhone 5S ai 6 millimetri. Una riduzione delle dimensioni di oltre un centimetro e mezzo, che potrebbe spingere quelli di Apple a chiamarlo iPhone Air, proprio come è successo con l'ultima generazione di iPad.

Samsung Galaxy S5, oculatezza nell'acquisto
Samsung Galaxy S5, oculatezza nell'acquisto
Samsung Galaxy S5, prezzo ufficiale e preordini aperti su Amazon
Samsung Galaxy S5, prezzo ufficiale e preordini aperti su Amazon
Samsung Galaxy S5: video recensione, caratteristiche tecniche, prezzo e data d'uscita in Italia
Samsung Galaxy S5: video recensione, caratteristiche tecniche, prezzo e data d'uscita in Italia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni