Instagram rimuove seguiti

Continua il periodo di grandi novità per Instagram. Dopo l'introduzione del tema scuro anche nell'applicazione su iPhone e l'eliminazione del numero di mi piace nei post pubblicati, gli utenti del social network fotografico devono dire addio ad un altra caratteristica fondamentale (almeno fino ad oggi), presente nell'applicazione da molti anni: cliccando sull'icona a cuore posta sulla barra in basso, non si potrà accedere più al tab "Seguiti" e, in soldoni, non si potranno più controllare le attività delle persone che si seguono.

Instagram ha rimosso "Seguiti": cosa cambia

Instagram rimuove seguiti

“Lavoriamo in continuazione per rendere Instagram il posto migliore per metterti in contatto con le persone e le cose che ami" – ha spiegato un portavoce del social network – "Ciò vuol dire sia aggiungere nuove funzionalità, sia rimuovere quelle vecchie che non sono più utili“. E così, dopo 8 anni dalla sua introduzione, la funzionalità pensata da Instagram per aiutare le persone a trovare nuovi utenti interessanti da seguire pare sia ormai diventata inutile, e nessuna persona potrà più avere traccia di tutte le attività degli altri sul social network.

Una scelta in grande contrasto con le policy attive su TikTok, la più importante concorrente del social network di Zuckerberg, e che tende a rendere sempre più "intima" la presenza delle persone su Instagram proteggendone molto di più la privacy. D'altronde, ora che le persone non potranno più vedere le attività dei propri amici, la tendenza potrebbe essere quella di un aumento delle interazioni sul social, alimentate proprio dalla sicurezza di non "essere scoperti" e quindi utilizzate con maggiore spensieratezza.

"Tale funzionalità non serviva più allo scopo per cui era stata inizialmente pensata", ha spiegato a Buzzfeed l’Head of Product di Instagram Vishal Shah, aggiungendo come nel futuro la sezione più importante del diventerà Esplora, ossia quella che compare cliccando sulla lente d’ingrandimento.

Continua così la rivoluzione choc di Instagram, un processo di metamorfosi piuttosto semplice, spiegato da Tara Hopkins, capo delle politiche pubbliche di Instagram in Europa, con una dichiarazione piuttosto chiara: "Vogliamo che Instagram sia un luogo dove tutti possano sentirsi liberi di esprimere se stessi. Ciò significa aiutare gli utenti a porre l’attenzione su foto e video condivisi e non su quanti like ricevono". Insomma, meno corsa all'apprezzamento (virtuale), più privacy e più libertà.