Opinioni
2 Febbraio 2015
12:48

Come effettuare lo streaming audio di Spotify e le app di iPhone e iPad su Xbox One [VIDEO GUIDA]

Un metodo semplice e funzionale che, seppur non perfetto, estenderà l’AirPlay di iOS anche ai dispositivi DLNA permettendo lo streaming di Spotify e di qualsiasi altra applicazione musicale verso l’Xbox One e i dispositivi compatibili.
A cura di Dario Caliendo

Nonostante si sia ormai raggiunto un livello di integrazione tra i vari servizi molto alto, nonostante ormai il concetto di ecosistema digitale sia diventato davvero tangibile, e nonostante ormai l'interazione tra utente e dispositivi elettronici sia diventata quasi naturale, molto spesso ci si ritrova con necessità teoricamente molto semplici, alle quali però pare gli sviluppatori delle varie piattaforme pare non abbiano minimamente pensato. Insomma, non c'è un dispositivo tecnologico sulla faccia della terra, che non sia caratterizzato dalla mancanza di una qualsiasi funzionalità (e che in effetti sarebbe anche semplice da implementare) tale da far pensare agli utenti che spesso chi progetta queste piattaforme pare si perda in un bicchiere d'acqua.

Un esempio palese di ciò di cui stiamo parlando è una funzionalità tanto semplice quanto apprezzata dagli utenti, che su Xbox One è stata eliminata nonostante fosse presente nelle vecchie generazioni della console di Microsoft: la possibilità di ascoltare la propria musica preferita in background, una cosa che ormai nel 2015 dovrebbe essere fattibile anche effettuando lo streaming dal proprio dispositivo mobile alla console, ma che (ovviamente) non è possibile, almeno non nativamente. E' chiaro che il motivo di questi limiti sia dettato da strategie di marketing studiate in ogni minimo particolare (perché, parliamoci chiaro, è davvero impossibile credere che i super ingegneri che progettano i dispositivi elettronici davvero non ci abbiano pensato), ma il discorso è molto semplice: un utente del marketing dovrebbe fregarsene, un utente una volta che acquista una console e un dispositivo mobile di nuova generazione – spendendo anche cifre economiche importanti – dovrebbe avere la possibilità di sfruttarli in tutte le potenzialità. Ma purtroppo non è così.

Fortunatamente però, l'enorme comunità di sviluppatori – ben distanti dal marketing aziendale dei big del tech – quasi sempre riesce a porre rimedio a questi fastidiosi limiti, sviluppando applicazioni e trucchi per rendere possibili anche operazioni non "pensate" direttamente dall'azienda produttrice: è il caso di MusicFlow, un'applicazione che – seppur non perfetta – di fatto estende l'AirPlay di Apple anche a dispositivi DLNA, verso i quali sarà quindi possibile effettuare lo streaming audio di tutto ciò che si sta ascoltando con il proprio iPhone. In soldoni, permetterà di ascoltare anche su Xbox One la musica proveniente da una qualsiasi applicazione in esecuzione in un dispositivo iOS, Spotify compreso.

I requisiti fondamentali per far si che questo metodo funzioni sono principalmente tre: acquisto e l'installazione di MusicFlow da App Store (scaricabile cliccando qui), l'installazione su Xbox One di Xbox Music, e la connessione di entrambi i dispositivi nella stessa rete locale.

Fatto ciò, effettuare lo streaming di Spotify su Xbox One è semplicissimo. Non bisognerà far altro che avviare l'applicazione sul proprio iPhone, iPad o iPod Touch, dare il via alla ripdoduzione di un brano e, successivamente, avviare MusicFlow che permetterà di attivare la riproduzione (anche) sulla console di Microsoft semplicemente cliccando sull'icona tipica di AirPlay (posizionata in basso a destra) e selezionando l'Xbox nell'elenco dei dispositivi disponibili.

Dopo qualche secondo si avvierà automaticamente Xbox Music in Xbox e partirà lo streaming del brano musicale, che potrà essere ascoltato anche qualora si stesse giocando con un gioco. Un metodo semplicissimo quindi, ma purtroppo non ancora perfetto e caratterizzato da due limiti molto importanti: uno su tutti l'instabilità della connessione, che può impiegare molto tempo per avviarsi, inoltre Xbox Music non ha la possibilità di funzionare in background, e per poter ascoltare la propria musica in streaming mentre si gioca sarà necessario conservarla attiva tramite la funzione "affianca" tipica del sistema di Redmond, con la conseguente riduzione dell'area dell'interfaccia dedicata al gioco. Ma è già qualcosa.

Twitter, un tweet manda in tilt l'app per iPhone e iPad
Twitter, un tweet manda in tilt l'app per iPhone e iPad
Twitter, in arrivo i video in autoplay: iniziati i test su iPhone e iPad
Twitter, in arrivo i video in autoplay: iniziati i test su iPhone e iPad
5 motivi per cui PS4 è meglio di Xbox One
5 motivi per cui PS4 è meglio di Xbox One
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni