Opinioni
22 Settembre 2012
18:30

iPhone 5 : la videorecensione

Il nuovo smartphone di Apple ha uno schermo più grande, un nuovo processore più veloce e la connettività LTE. Ma riuscirà a competere con gli altri dispositivi presenti nel mercato? discutiamone assieme.
A cura di Dario Caliendo

Ammetto che, mai come questa volta, recensire il nuovo iPhone mi mette in leggera difficoltà. Le aspettative sono davvero tante ed in effetti negli ultimi tempi il mercato degli smartphone è stato praticamente invaso da dispositivi dalle caratteristiche hardware eccezionali, ma che alla fine non sono riusciti a sradicare lo smartphone di Apple dal trono di "telefono più diffuso".

Se dovessi descrivere l'iPhone 5 con dei semplici aggettivi utilizzerei più veloce, più sottile e più leggero. Sono queste in effetti le prime caratteristiche che si notano quando si utilizza lo smartphone per la prima volta. Certo iOS 6 non è nulla di innovativo e semplicemente rappresenta un ulteriore passo nell'evoluzione del sistema operativo, ma con l'iPhone 5 quelli di Apple sono riusciti a proporre un dispositivo che allo stesso tempo risulta nuovo e familiare.

Lo smartphone

Il design ormai lo conosciamo da molto prima la presentazione ufficiale ma, credetemi, finchè non lo avete fisicamente tra le mani non vi renderete conto cosa stiamo parlando: l'iPhone 5 a prima vista può sembrare molto simile all'iPhone 4 ma con un feelling totalmente nuovo, e questo grazie al perfetto connubio tra materiali/peso/dimensioni.

Apple ha inoiltre riposizionato l’uscita per le cuffie nella parte inferiore del telefono, giusto accanto alla nuova e piccolissima porta Lightning che va a sostituire il vecchio dock connector in modo da occupare meno spazio e rendere possibile l’utilizzo di uno speaker molto più grande ed indubbiamente di migliore qualità.

Questa scelta sicuramente farà storcere il naso a tutti gli utenti che hanno gli accessori con la vecchia porta: anche se Apple produce un adattatore acquistabile sull’Apple Store, non ne sono entusiasta perchè fa perdere alcune funzionalità come il controllo dell’ipod ma soprattutto perchè è troppo grande e correrebbe il rischio di rendere poco stabile la connessione.

Caratteristiche hardware

Internamente il telefono è stato totalmente ridisegnato: la ram è stata portata ad 1 Gb ed utilizza il nuovo processore A6 che secondo i nostri primi test è risultato più di due volte più veloce dell’A5 presente sull'iPhone 4S. Inoltre l’iPhone 5 è dotato di connettività LTE, cosa che a noi italiani (per ora) interessa poco perchè ci vorrà ancora del tempo prima di vedere la nuova rete nel Bel Paese.

Ok direte in molti, ormai ci sono tantissimi smartphone Android con display che utilizzano risoluzioni maggiori al tanto decantato Retina, ma in realtà c'è un piccolo dettaglio che sono sicuro è passato inosservato:

L'iPhone 5 è il primo smartphone ad utilizzare un display Retina con tecnologia touch integrata. Cosa vuol dire? che non ci sarà più uno strato separato di elettrodi tattili tra i pixel del display, ma verranno utilizzati per la prima volta dei pixel che funzioneranno come elettrodi sensibili al tocco ed allo stesso tempo visualizzeranno l’immagine.

Dettagli, appunto, che però riescono a far diminuire del 30% lo spessore dello schermo e ad eliminare del tutto quella leggera distanza che c'era tra la superfice touch e l'immagine.

La batteria è stata legermente aumentata in dimensioni e potenza, e posso dirvi che il connubio tra nuova batteria e nuovo processore riescono finalmente a dare all’iPhone 5 una durata maggiore rispetto alla precedente versione: disconnettendolo alle 8 di mattina e con un utilizzo medio sono riuscito ad arrivare all'1 di notte con la batteria all'1%. Non male affatto.

Suono e ricezione

Grazie ai suoi tre microfoni, la qualità delle telefonate con l'iPhone 5 è indubbiamente buona (secondo me però non è paragonabile a quella del Motorola Razr) e l'idea di inserire un microfono tra la fotocamera ed il flash, rende la registrazione dei video ancora migliore. Il volume di riproduzione dello speaker non cambia molto rispetto all'iPhone 4S, ma la qualità è sicuramente migliorata: la resa sonora è molto più bilanciata e finalmente si iniziano a sentire anche i bassi.

Per quanto riguarda la ricezione non ho trovato miglioramenti di rilievo rispetto all'iPhone 4S, quello che ho notato però è che il nuovo iPhone 5 è molto più veloce a ritrovare il segnale nel caso in cui si esca da una zona non coperta.

Fotocamera

La fotocamera dell'iPhone 5 è fantastica. Il sensore resta da 8 megapixel ma, grazie al Pixel Oversampling (esatto, la stessa tecnologia che utilizza Nokia con i suoi Pureview) e le nuove ottiche i risultati sono davvero buoni, anche in condizioni di scarsa luminosità.

"La superficie della fotocamera iSight è trasparente come il vetro, ma non è di vetro: è fatta di cristallo di zaffiro, secondo solo al diamante per durezza tra i materiali trasparenti. Così è molto più difficile che l’obiettivo si graffi."

In pratica, qual'è la differenza tra le foto scattate con l'iPhone 5 e quelle scattate con l'iPhone 4S? Semplice: le foto scattate con l'iPhone 5 non solo sono meno rumorose (soprattutto in condizioni di scarsa luminosità) ma hanno un inquadratura più ampia rispetto alla generazione precedente grazie alla lente che è più grandangolare.

Sono rimasto leggermente deluso dalla fotocamera anteriore. Certo, ora scatta foto ad 1,2 megapixel e video a 720p, ma perchè mai hanno deciso di utilizzare un'ottica meno grandangolare? La fotocamera anteriore viene principalmente utilizzata per realizzare autoscatti o videochiamate, quindi la distanza dal soggetto inquadrato è sicuramente inferiore rispetto a quella che si può avere quando si scattano foto con la fotocamera posteriore: un grandangolare è essenziale, o si rischia di slogarsi la spalla per allontanare il telefono quando si scattano foto.

Come vedete dalle immagini in alto, con l'iPhone 4S gli autoscatti e le videochiamare risultano "più comodi" grazie alla lente più grandangolare rispetto a quella dell'iPhone 5.

 Il software

Assieme all’iPhone 5 Apple ha rilasciato anche la nuova versione del suo iOS, arrivando così alla sesta generazione che però non introduce alcuna novità davvero rilevante.

Oltre che ad alcune features già presenti da tempo su Android, come a possibilità di sharing diretto su Twitter e Facebook, la possibilità di scatatre foto panoramiche (anche se su iPhone vengono salvate in un immagine da 28megapixel non ridimensionate) ed altre piccolezze, forse le due features più interessanti sono lo Streaming Foto condiviso, che crea un vero e proprio social network nel quale si possono condividere e commentare le foto con i propri amici, e le nuove Mappe che però nonostante abbiano un ottima navigazione turn by turn, trovo essenzialmente molto acerbe e assolutamente non in grado di competere con Google Maps: certo la vista in 3D è davvero bella, ma Street View è insostituibile ed i punti di interesse sono pochi e mal gestiti.

Inoltre Siri è finalmente disponibile in italiano e secondo quando dice  Apple, è stato anche migliorato ed è ora in grado di dare risposte più dettagliate e più velocemente. Mi ha stupito: come potete vedere dall'immagine sottostante, l'assistente vocale di Apple conosce anche le supercazzole!

“Il cambiamento generazionale tra iPhone 3Gs ed iPhone 4 è stato davvero rivoluzionario, mentre l'iPhone 5 in effetti non è altro che l'iPhone 4/4S portato alla perfezione.”
Dario Caliendo

In effetti però utilizzando iOS mi sono reso conto di quanto il software sia datato: non fraintendetemi è davvero un fantastico sistema operativo ed ha indubbiamente rivoluzionato il mondo dei dispositivi mobili, ma ormai nelle piccole cose è diventato davvero poco immediato e continua ad essere limitato, soprattutto rispetto ad Android nel quale grazie ai widget e, ad esempio, il sistema di sharing integrato che permette la condivisione praticamente con tutti i servizi disponibili, diventa tutto più immediato. Per non parlare dell’impossibilità di accedere alle impostazioni dal menu a tendina delle notifiche ed alla poco intuitiva sezione relativa alle impostazioni appunto.

Ne vale la pena?

Dipende dalle vostre esigenze, è ovvio. L’iPhone 5 è indubbiamente il miglior iPhone mai realizzato ma c’è una piccola parte di utenti (me compreso), che vorrebbe vedere gli smartphone con un sistema operativo più evoluto, più dinamico e sopratutto più innovativo ed esclusivamente sotto questo punto di vista non penso che Apple abbia fatto un buon lavoro..sono convinto però che per il mercato globale è sicuramente il miglior smartphone disponibile.

Slim cover Puro trasparente, fluo e militare per iPhone 5
Slim cover Puro trasparente, fluo e militare per iPhone 5
14.351 di Tecnologia Fanpage
iPhone 5 : il confronto con iPhone 4S
iPhone 5 : il confronto con iPhone 4S
Pubblicità iPhone 5: EarPods
Pubblicità iPhone 5: EarPods
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni