8 Dicembre 2020
16:53

Le AirPods Max sono le nuove cuffie top di gamma di Apple: cosa fanno

Apple ha annunciato l’arrivo delle AirPod Max, le nuove cuffie over-ear protagoniste di tanti rumor nel corso degli ultimi mesi. Caratterizzate da un driver da 40 mm, le cuffie offrono elementi come l’equalizzazione adattiva, la modalità trasparenza, l’audio spaziale e, ovviamente, la riduzione attiva del rumore.
A cura di Marco Paretti

Alla fine Apple l'ha fatto: oggi l'azienda di Cupertino ha annunciato l'arrivo delle AirPod Max, le nuove cuffie over-ear protagoniste di tanti rumor nel corso degli ultimi mesi. L'ultimo lancio hardware della mela di quest'anno (che tra iPhone e altri prodotti ha lanciato una enorme quantità di prodotti nel 2020) riguarda quindi un nuovo dispositivo audio che prende in prestito il nome degli auricolari già disponibili da diversi anni proponendo un nuovo form factor e, soprattutto, una tipologia di cuffie totalmente nuova per Apple, fatta eccezione per la linea di over-ear della proprietaria Beats.

Le AirPods Max saranno quindi il prodotto audio top di gamma di Apple disponibile in cinque colorazione differenti: space grey, argento, blu, verde e rosa. Anche il prezzo, però, sarà Premium: 629 euro in Italia, molto più alto di quello dei prodotti che competeranno con queste cuffie, quindi le Sony WH-1000XM4 e le Bose QuietComfort. Ovviamente Apple punta a una soluzione tecnologicamente avanzata in grado di proporre elementi come il design acustico su misura in grado di fornire "bassi ricchi e profondi, frequenze medie accurate e alte frequenze nitide e cristalline" grazie a un driver dinamico da 40 mm.

Il cuore tecnologico delle cuffie è condiviso con gli auricolari AirPods Pro: il chip H1 sul quale si basano elementi come l'equalizzazione adattiva, la modalità trasparenza (per sentire i suoi esterni in caso di necessità), l'audio spaziale e, ovviamente, la riduzione attiva del rumore. Le nuove AirPods Max prendono in prestito anche un elemento dall'Apple Watch: la corona digitale presente sullo smartwatch della mela figura anche nella parte alta di uno dei due padiglioni e permette di controllare elementi come le riproduzione, il volume e Siri. L'attivazione della riduzione dei rumori viene invece gestita da un pulsante a sé.

Il design delle AirPods Max

Di certo, però, a stupire è il design: le AirPods Max sono caratterizzate da un look piuttosto retro composto da due larghi padiglioni e un arco dotato di retina ergonomica. "La parte superiore rivestita da una maglia traspirante che si sviluppa lungo l’intero archetto è studiata per distribuire il peso e ridurre la pressione sulla testa" si legge nella nota di Apple. "I cuscinetti auricolari sono fissati all’archetto tramite un meccanismo rivoluzionario che bilancia e distribuisce la pressione delle cuffie e consente di inclinare e ruotare in modo indipendente i singoli cuscinetti, per adattarsi alla conformazione unica di ogni utente. I cuscinetti auricolari utilizzano un materiale memory foam progettato a livello acustico per creare una tenuta efficace, fondamentale per garantire un’esperienza di ascolto immersiva".

Le nuove AirPods Max offrono un'autonomia pari a 20 ore di riproduzione audio ad alta fedeltà, conversazione o riproduzione di film con cancellazione del rumore e audio spaziale abilitati. Le cuffie vengono fornite con una custodia Smart Case morbida che attiva nelle cuffie una modalità. basso consumo in grado di preservare la durata della batteria. Le nuove cuffie della mela saranno disponibili a partire dal 15 dicembre, quindi in tempo per Natale, a un prezzo di 629 euro.

Ora puoi trovare AirPods Pro e AirPods Max ovunque, anche lontano dal tuo iPhone
Ora puoi trovare AirPods Pro e AirPods Max ovunque, anche lontano dal tuo iPhone
Il design delle AirPods Max spiegato da un designer
Il design delle AirPods Max spiegato da un designer
Mi Days su eBay: offerte su smartphone top di gamma
Mi Days su eBay: offerte su smartphone top di gamma
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni