L'Electronic Entertainment Expo, la fiera dedicata al mondo dei videogame, si apre come tradizione con la conferenza di Microsoft che è ormai da tempo la prima "big" ad accendere i riflettori su tutte le novità della prossima stagione, con una precisazione arrivata direttamente da Phil Spencer, capo della divisione games del colosso di Redmond: "Non c'è mai stato un momento migliore per far parte del settore dei videogiochi".

Lo show si apre con la IP per antonomasia di Microsoft: Halo. E lo fa con il nuovo Halo: Infinite, quello che sarà il seguito di Halo 5 Guardians ed in effetti può considerarsi una sorta di Halo 6. Il trailer mostrato alla conferenza stampa non era un vero e proprio story trailer, ma era realizzato era in engine ed aveva lo scopo di mostrare tutte le potenzialità grafiche di Slip Space, il motore grafico che darà vita al nuovo titolo di una delle saghe più famose del modo. Non si conosce quindi ancora la data di rilascio e le meccaniche del gameplay, per le quali dovremmo aspettare ancora qualche mese.

Terminata l'eccitazione per il nuovo Halo, è arrivato il turno del bellissimo Ori and the Will of the Wisps, un titolo presentato già nel corso dell'E3 del 2017 sviluppato da Moon Studios che promette di riportare i giocatori nelle atmosfere magiche del mondo di Ori, con un seguito piuttosto simile all'originale in quanto a struttura e grafiche, la cui data di vendita è attesa nel corso dell'anno 2019.

Molto interessante anche il ritorno sul palco di Crackdown, un titolo action/adventure in esclusiva Microsoft sviluppato da Reagent Games e Sumo Digital, che con Crackdown 3 continua la serie nove anni dopo l'uscita del secondo titolo della saga, Crackdown 2 appunto, che dopo il rinvio ufficiale della data di uscita (ora fissata per febbraio 2019) si mette in mostra con un trailer nei quali è possibile vedere diverse sequenze di gioco tratte dalle fasi shooter, guida ed esplorazione.

Torna anche Gears of War, con ben tre nuovi titoli tra cui Gears Tactics, esclusivo per dispositivi mobili e che sarà compatibile sia con iPhone e iPad che con Android, e il tanto atteso Gears of War 5 che si mostra con un lunghissimo video in game in cui si possono vedere le nuove meccaniche e tipologie dei nemici e il nuovo protagonista del titolo, o meglio la nuova protagonista: è Kaith, personaggio già molto amato in Gears of War 4, che diventerà a tutti gli effetti il centro della storia del nuovo titolo per Xbox. Purtroppo, anche in questo caso, non si conosce ancora la data di vendita di Gears of War 5, che potrebbe arrivare presumibilmente entro il prossimo 2019.

Arriva anche il turno di Sea of Thieves, l'ormai famosissimo titolo di Rare che sarà arricchito da due nuove espansioni chiamate Cursed Sails e Forsaken Shores, nelle quali verranno introdotte nuove quest, situazioni e personaggi. Il lancio di Sea of Thieves: Crused Sails è previsto nel corso dell'estate 2018 e sarà gratuito per tutti coloro che hanno già acquistato il gioco.

A sorprendere tutti i presenti è Forza Horizon 4, il quarto capitolo della saga open world arcade racing sviluppata da Playground Games, ambientata questa volta in Inghilterra e che introdurrà meteo e stagioni dinamiche e una nuova grafica che, dobbiamo dirlo, è davvero eccezionale. Eccezionali anche il gameplay mostrato nel trailer di presentazione, che abbiamo trovato estremamente solido, e le idee e i contenuti che arriveranno con il nuovo titolo in esclusiva per Microsoft. La data di vendita per Forza Horizon 4 è il 2 ottobre 2018 su Xbox Game Pass.

Novità non solo per quanto riguarda i titoli e le esclusive Xbox e Windows, ma anche per quanto riguarda il futuro dell'azienda nel mondo del gaming. Secondo quanto dichiarato nel corso della conferenza stampa, Microsoft avrebbe messo mano al portafogli per acquisire Playground Games (il franchise di Forza Horizon) Ninja Theory (Hellblade, Enslaved), Undead Labs (State of Decay, State of Decay 2) e Compulsion Games (Contrast, We Happy Few).

Phil Spencer, in chiusura, accenna ad una nuova console alla quale l'azienda starebbe già pensando e parla di un prossimo futuro nel quale la "nuova frontiera" dei videogiochi sarà proprio l'intelligenza artificiale.  "I nostri esperti sono a lavoro sulle Ai", spiega, "gli ingegneri stanno creando un servizio cloud per distribuire in streaming i giochi su ogni dispositivo".