Ecco la nostra video guida su come provare in anteprima macOS Mojave (e cosa cambia da macOS High Sierra). Se, dopo la conferenza stampa di apertura del WWDC 18, la conferenza stampa che mensilmente Apple dedica al mondo degli sviluppatori, siete rimasti incuriositi dalle novità di macOS Mojave (il prossimo aggiornamento per i computer di Apple) e vorreste provarlo in anteprima, questo è il video che fa per voi. Proprio come abbiamo visto con iOS, Apple ha dato il via al programma di beta pubblico anche di macOS Mojave, permettendo così a tutti gli utenti di provarlo in anteprima mesi prima del rilascio ufficiale nel Mac App Store (previsto per il prossimo autunno).

In questa video guida vi spiegherò come provare in anteprima la nuova versione di macOS, con la raccomandazione di eseguire (proprio prima dell'aggiornamento) il backup del vostro computer, oppure di effettuare un'installazione separata su un hard disk esterno o una partizione secondaria: nonostante la beta di macOS Mojave sia piuttosto stabile, sono presenti alcuni bug malfunzionamenti e se installate l'aggiornamento nel vostro computer principale, potreste avere delle difficoltà nell'utilizzo quotidiano del dispositivo.

Se quindi vi ho incuriositi e anche voi volete capire come provare in anteprima macOS Mojave (e cosa cambia da macOS High Sierra), prendetevi due minuti di tempo e seguite i miei consigli: lo faremo tramite il programma ufficiale di Apple, e basteranno veramente pochi click per scaricare gratis macOS Mojave.

La prima cosa da fare per provare in anteprima macOS Mojave (e cosa cambia da macOS High Sierra), è andare sul sito di Apple, nel quale è possibile iscriversi al programma di beta pubblica (potete farlo cliccando qui) e selezionare la voce "Sign up" per poi effettuare il login con i vostri dati di accesso ad iCloud. A questo punto dovete scegliere la beta di vostro interesse: se volete provare la beta di macOS Mojave, proprio come abbiamo già fatto con iOS 12, dovrete selezionare la voce "enroll your Mac" e confermare la scelta.

A questo punto non vi resta che selezionare la voce “Download the macOS Public Beta Access utility”, che darà il via al download di un pacchetto di installazione, con il quale verrà attivata nel vostro sistema operativo attuale, la possibilità di scaricare le versioni beta: per provare in anteprima macOS Mojave (e cosa cambia da macOS High Sierra) dovrete installare il pacchetto e dare il via all'operazione di aggiornamento.

Le novità di macOS Mojave sono numerose. Oltre ad alcune migliorie "nascoste", gli sviluppatori di Cupertino hanno introdotto anche novità "estetiche" come il tanto discusso tema scuro, e altre funzionali, come il nuovo Quick Look e gli stacks per il desktop.

La versione ufficiale di macOS Mojave dovrebbe essere disponibile per tutti gli utenti Apple entro la fine del prossimo autunno 2018, probabilmente in concomitanza con il rilascio di iOS 12 e l'arrivo nei negozi dei nuovi iPhone e iPhone X.