Nei momenti di pausa tra la gestione di uno scandalo e la soluzione di un'emergenza privacy, il numero uno di Facebook Mark Zuckerberg ha ancora il tempo di dedicarsi a qualcosa che non riguardi strettamente la sua creazione. Nel suo ultimo intervento online (pubblicato in ogni caso sempre sui suoi social network) il CEO ha raccontato di aver recentemente realizzato un semplice dispositivo per tentare di rendere più semplici le nottate della moglie Priscilla Chan, impegnata come lui nel crescere dei bambini piccoli: battezzato Sleep Box, il gadget è una specie di sveglia silenziosa, che serve ad avvisare i genitori quando si sta avvicinando l'ora di svegliare i figli, senza però rivelare con che precisione che ora sia.

Being a mom is hard, and since we've had kids Priscilla has had a hard time sleeping through the night. She'll wake up and check the time on her phone to see if the kids might wake up soon, but then knowing the time stresses her out and she can't fall back asleep. So I worked on building her what I call the "sleep box". It sits on her nightstand, and between the hours of 6-7am it emits a very faint light — visible enough that if she sees it she'll know it's an okay time for one of us to get the kids, but faint enough that the light won't wake her up if she's still sleeping. And since it doesn't show the time, if she wakes up in the middle of the night, she knows to just go back to sleep without having to worry about what time it is. So far this has worked better than I expected and she can now sleep through the night. As an engineer, building a device to help my partner sleep better is one of the best ways I can think of to express my love and gratitude. A bunch of my friends have told me they'd want something like this, so I'm putting this out there in case another entrepreneur wants to run with this and build sleep boxes for more people!

A post shared by Mark Zuckerberg (@zuck) on

La moglie Priscilla – racconta Zuckerberg – si svegliava spesso nel cuore della notte, controllando l'orario sul telefono per capire se fosse già il momento di svegliare i bambini nell'altra stanza; leggendo l'ora però la consorte finiva con il rimuginare sul tempo rimastole per riposare, senza più riuscire a riprendere sonno. La Sleep Box costruita dal numero uno di Facebook per tentare di risolvere la situazione non è altro che una scatola di legno cava con un timer incorporato e una serie di LED che emettono una flebile luce, la quale fuoriesce dall'interno del dispositivo attraverso un'apertura alla base.

I LED si accendono a un'orario preimpostato rimanendo attivi per 60 minuti, di modo che i genitori possano capire già nella fase di dormiveglia se è il momento di preparare i bambini o se hanno a disposizione ancora un po' di sonno – il tutto senza essere messi a conoscenza dell'ora esatta, né dover accendere il telefono o concentrarsi per leggere l'orario dalla propria sveglia. Questi tre aspetti combinati – ha raccontato Zuckerberg – sono serviti alla moglie a tornare in grado di riprendere sonno dopo le sveglie nel cuore della notte.

La Sleep Box non è un prodotto commerciale, ma potrebbe diventarlo. Da una parte infatti Zuckerberg non ha alcuna intenzione di realizzarne una versione da mettere in vendita; d'altro canto ha però messo apertamente a disposizione la propria idea per qualunque imprenditore voglia realizzarne una. In effetti non si tratta di un dispositivo complicato, anzi: chiunque abbia già a disposizione una lampadina a LED intelligente può già mettere a frutto l'idea con una comune app per smartphone, che attivi una luce poco invasiva a un orario a scelta.