Con l'avvicinarsi dell'esame di maturità 2019, ogni strumento è ormai utile per studiare e prepararsi al meglio all'importante rito di passaggio, che per molti significherà provare a prendere l'agognato 100. In questo, però, un alleato fondamentale potrebbe essere proprio lo strumento che in molti considerano come potenzialmente pericoloso per la sua capacità di distrarre dallo studio: lo smartphone. Se utilizzato con alcune applicazioni produttive, invece, il telefono – e il tablet- può rivelarsi estremamente utile per prepararsi al meglio agli esami, sia dal punto di vista dell'organizzazione che da quello dello studio. Ecco le app più interessanti per studiare per gli esami di maturità 2019.

Le app per l'organizzazione

Il segreto per arrivare preparati agli esami di maturità è anche quello di gestire l'ansia mettendo tutto il piano di studio all'interno di una scaletta regolarizzata e precisa, in modo da assicurarsi di poter ripassare tutti gli argomenti utili in tempo e non farsi trovare impreparati. Ecco le migliori app per organizzarsi.

SimpleMind+

Perfetto per sostituire il quaderno degli appunti con una versione digitale e potenziata. L'app consente di gestire in totale autonomia – e su più dispositivi – appunti, schemi e diagrammi, con la possibilità di cercare il testo per parole chiave in modo da non perdersi mai un concetto importante.

Evernote

Anche in questo caso l'app aiuta a creare note ricche di testo, immagini, scarabocchi e video. È estremamente utile per appuntarsi qualcosa velocemente per poi recuperarla in una fase di studio successiva, grazie alla sincronizzazione in cloud che consente di recuperare tutte le note da qualsiasi dispositivo.

Mindomo

L'app per creare delle mappe mentali e riorganizzare le idee e i discorsi. Il concetto è semplice: una volta aperta, è possibile realizzare mappe concettuali e mentali scegliendo l'impostazione grafica e suddividendo il tutto in ramificazioni principali e secondarie. A questi "rami" è poi possibile aggiungere video, immagini e link a siti web.

Dragon Dictation

In periodo di esami, si sa, il tempo è tutto. Per questo non è sempre possibile scrivere a mano ogni singola pagina. In questo viene in aiuto degli studenti Dragon Dictation, un'applicazione che ha ormai una storia decennale e che consente di dettare a voce il testo da riportare in forma scritta.

StudyBlue

Per terminare il ripasso, infine, è possibile affidarsi a questa applicazione che consente di inserire vari argomenti e concetti per poi mischiare il tutto e riproporli in maniera casuale. In questo modo è possibile simulare un'interrogazione a sorpresa come quella che gli studenti dovranno affrontare all'orale di maturità.

Matematica: le app per studiare

È lo spauracchio di ogni studente. Per fortuna anche la matematica può essere domata attraverso l'utilizzo di svariate applicazioni che consentono di affrontare in maniera semplificata formule e quesiti. Ecco le principali app per aiutarvi con la matematica.

Redooc

Una vera e propria scuola di matematica in miniatura. Redooc è un'applicazione che fornisce l'accesso a 1.000 lezioni video e oltre 7.000 esercizi svolti, per studiare e ripassare ogni formula e problema. È suddivisa per difficoltà e livello di studio ed è una delle applicazioni di matematica più usate al mondo.

iMatematica

L'applicaizone, accompagnata da iFisica e iChimica, consente di accedere ad un pacchetto enorme di formule, algoritmi e altri elementi estremamente utili per ripassare. Si parla di 120 argomenti, 1.000 formule, risolutori e calcolatrici per affrontare senza problemi ogni tipo di studio matematico per gli esami.

Photomat

La fotocamera che non ha paura della matematica. Basta scattare una fotografia al problema scritto su una pagina per ottenere in pochi secondi la risposta esatta. Un aiuto fondamentale durante lo studio, quando non si può sempre avere a disposizione un professore in grado di darci la risposta corretta.

Desmos

Un'applicazione perfetta per disegnare grafici. L'impostazione dell'app è molto semplice e si suddivide in due parti: una dove scrivere formule ed equazioni e un'altra dove viene realizzato il piano cartesiano. Basta inserire le formule e voilà: sul piano appariranno i grafici.

Le app per le materie umanistiche

Abbiamo parlato di matematica, ma non vanno dimenticate anche le materie umanistiche quando si parla dello studio per la maturità. In questo caso, anche se non si tratta di formule e grafici, alcune app possono comunque fornire un grande supporto durante il ripasso pre esami. Ecco la app più utili.

Suntini

È la versione digitale del classico bagnami, un must utilizzato da milioni di studenti per decine di anni. In breve, è una raccolta di ebook relativi alle principali materie umanistiche, dalla storia alla filosofia, passando per arte e letteratura.

Verbi Latini Petrini

Nessun problema anche con il latino grazie ad un'applicazione che consente di accedere a ripassi sui verbi, esercitazioni e quiz per imparare e mettere all prova la propria conoscenza della lingua latina. Sulla stessa linea c'è anche My Latino, un’app che mette a disposizione degli studenti un prontuario di grammatica con declinazioni, verbi, pronomi e tanto altro ancora. Non fa le versioni al posto vostro, ma può aiutare.

fareLetteratura

State pensando di approcciare la prima prova dell'esimente di maturità con l'analisi del testo? Con questa app potete prepararvi al meglio per superarla con successo. fareLetteratura è un software che comprende spiegazioni, commenti, paragrafi e altre informazioni relative ad oltre ottanta opere di grandi autori del nostro paese.

Le app per studiare le lingue

Non di solo italiano vive l'esame di maturità. Gli studenti dovranno prepararsi anche ad affrontare la temuta sessione di lingua straniera, che durante l'esame orale li porterà a dover mettere alla prova la conoscenza della lingua inglese – e non solo – e la propria pronuncia. Ecco alcune app utili per studiare le lingue.

Duolingo

Una delle app più famose per lo studio di una lingua straniera. Una volta installato consente di accedere ad un grande numero di esercizi sulla grammatica e la pronuncia di molte lingue del mondo. I corsi pensati per utenti italiani sono 4: inglese, tedesco, francese e spagnolo. L'app ha un'impostazione molto ludica che consente di imparare senza il fardello di una lezione classica.

Babbel

Un altro punto di riferimento per lo studio di una lingua straniera. All'interno dell'applicazione sono disponibili 14 lingue e migliaia di esercizi per mettersi alla prova con l'inglese o un altra lingue. Il percorso di studio è composto da diverse lezioni brevi focalizzate su vocaboli e pronuncia, seguite da verifiche e test.