Il ritorno di Tyler "Ninja" Blevins su Fortnite non sembra andare bene. Nel suo ultimo streaming dedicato al battle royale di Epic Games, la celebre web star ha minacciato di abbandonare il gioco fino a data da destinarsi. Le cause sono le continue uccisioni che ha dovuto subire nel corso della partita da parte di alcuni utenti, il cui unico obiettivo era quello di stanare lo streamer per sorprenderlo con attacchi da cecchino. All'ennesima uccisione, Ninja ha esternato al suo pubblico la sua frustrazione nel dovere avere a che fare con giocatori del genere, la cui massima ambizione è fare clip in cui "umiliano" un professionista.

Ninja infatti è un veterano dei battle royale, e in particolare il rapporto con Fortnite, che è ciò che lo ha reso famoso nel mondo (con 16 milioni di iscritti sul suo canale Twitch), dura da quattro anni. Recentemente lo streamer aveva reso pubblica la sua volontà di dedicarsi con costanza a Fortnite, in parallelo con Valorant (titolo dei creatori di League of Legends), tuttavia il suo sfogo in diretta streaming lascia presagire che i piani non andranno come dovrebbero. "Uscite dalla mia partita. Lasciatemi in pace. Non dimostrate nulla quando entrate in ogni c**** di partita per inseguire qualcuno, e quando è impegnato in uno scontro con un altro, uccidere tutti", afferma Ninja, per poi continuare: "Il fatto è che questi f****** perdenti in cerca di popolarità non hanno idea [di quello che fanno]. Tutto quello che stanno facendo è rompere il gioco solo perché ci sto giocando io. Non lo trasmetterò più in streaming". A tutto questo si aggiungono le critiche alla community ritenuta tossica e popolata da utenti giovanissimi. Il canale YouTube "thatdenverguy", che si occupa di riportare le news più calde su Fortnite e argomenti correlati, commenta dando ragione allo sfogo dello streamer.

Non si sa ancora se le parole di Ninja siano frutto della frustrazione. Del resto, il rapporto tra la web star e Fortnite è molto forte: entrambe le parti ottengono popolarità da questa partnership. Tuttavia se la community del battle royale rischia di rendere tediosa e sofferente le performance in streaming di Ninja, il pericolo di un suo abbandono non è impossibile. Addirittura ci si aspetta un intervento della stessa Epic Games sulla community, anche se quanto fatto dagli utenti accusati da Ninja non hanno fatto nulla di "illegale" o non previsto dal gioco stesso.