novita-google-map-visualizzazione-in-3d-e-navigazione-offline-per-android

La guerra tra i big della tecnologia si sta spostando anche sulle funzioni di mappe e navigatori a disposizione degli utenti. Pochi giorni fa il Wall Street Journal ha anticipato la scelta di Apple di abbandonare le mappe di Google per iPhone e iPad a favore di Open Street Maps, il progetto analogo su cui Cupertino è al lavoro da tempo. Non c'è ancora la conferma ufficiale, che secondo indiscrezioni dovrebbe arrivare al prossimo WWDC previsto per il 12 giugno e così BigG ha deciso di battere in anticipo la concorrenza introducendo il nuovo Google Map, che tra le sue peculiarità ha proprio la navigazione in 3D, uno dei punti di forza previsti anche dal sistema di Apple.

Vediamo insieme quali sono le principali novità.

Mappe e navigazione in 3D

La più succulenta è senza dubbio la navigazione tridimensionale, resa possibile grazie ad alcune automazioni che permettono la ricostruzione dei paesaggi urbani in tre dimensioni. Sono previsti edifici, terreni e paesaggi per rendere la restituzione visiva ancora più dettagliata e reale. A ricevere l'aggiornamento saranno per primi di dispositivi Android mentre la versione per computer necessiterà di maggior tempo per una questione di compatibilità con le nuove immagini.

StreetView sempre più accurato

novita-google-map-visualizzazione-in-3d-e-navigazione-offline-per-android2

Tutti conoscono l'ormai celebre servizio StreetView, creato grazie a particolari telecamere montate sui tetti delle google-car che hanno esplorato mezzo mondo dando la possibilità agli utenti di navigare tra le strade come se fossero realmente sul posto. Il limite di StreetView era però la copertura, in quanto le registrazioni venivano effettuato da automobili che naturalmente non erano in grado di arrivare ovunque. Per ovviare a questo problema Google ha utilizzato anche altri sistemi di trasporto, da motoslitte a carrelli, realizzando addirittura un kit per la registrazione… a piedi. Esatto, numerosi tecnici sono stati impegnati in lunghe e faticose passeggiate con i testa questa specie di totem in gradi di registrare immagini a 360°. Questa sì che è dedizione al lavoro!

Mappe offline per utenti Android

Il sistema di navigazione di Google presente sui terminali Android è di sicuro uno dei migliori presenti in circolazione ma ha come limite il fatto che le mappe non risiedono sul terminale ma vengono scaricate man mano che la navigazione lo richiede. Questo significa però che il cellulare o tablet dev'essere sempre connesso ad internet, cosa che in alcuni casi, come per esempio in metropolitana, non sempre è possibile. Ecco perchè BigG ha pensato di aumentare la capacità di buffer di Maps, consentendo agli utenti di scaricare in anticipo dfino a 50Mb di dati, da utilizzare poi in zone non coperte dal segnale. Secondo Google i device Android dovrebbero essere in grado di memorizzare in anticipo un'area grande quanto la Baia di S.Francisco con la possibilità di zoomare l'immagine fino al dettaglio stradale.

Map Maker, per modificare le mappe e segnalare errori

La collaborazione degli utenti può risultare un elemento molto importante per tenere sempre aggiornate le proprie mappe. Nonostante Google si sia messo d'impegno, soprattutto come abbiamo visto con StreetView, le sue rivelazioni rischiano di diventare sempre obsolete a causa dei continui cambiamenti delle strade che il colosso di Mountain View non è ovviamente in grado di registrare in tempo reale, essendo il servizio esteso a tutto il mondo. Per ovviare a questo problema Google mette a disposizione degli utenti il nuovo servizio Map Maker, grazie al quale è possibile segnalare errori e suggerire cambiamenti sulle mappe fornite.

Ora non rimane da attendere che BigG effettui l'aggiornamento di tutti i suoi device per verificare la qualità dei nuovi aggiornamenti e vedere se saranno in grado di reggere l'urto del nuovo sistema di navigazione in arrivo da Apple.