In un periodo storico in cui gli assistenti vocali iniziano ad essere estremamente diffusi e integrati, una campagna di crowdfunding su Indiegogo potrebbe dare il via alla produzione della prima lampada "smart" che oltre a un caricabatterie wireless, può essere controllata con la voce tramite il nuovo Assistente vocale Google o Alexa di Amazon, sistemi da cui potrebbe trarre tanto benefici.

Si chiama Olie ed è disponibile in due versioni, una da tavolo e una da pavimento, che sono ampiamente personalizzabili e compatibili con gli ultimi standard di ricarica wireless. Chiunque, invece, non possegga ancora un dispositivo in grado ricaricarsi senza fili, potrà acquistare un adattatore universale che lo renderà compatibile con questo nuovo sistema di ricarica.

Entrambe le versioni di Olie sono realizzate totalmente in alluminio e possono essere controllate tramite con la voce, ma oltre al controllo vocale dispongono di due tasti fisici capacitivi con i quali si potrà disattivare l'assistente virtuale e gestire l'accensione o lo spegnimento della lampada, che potrà essere utilizzata con tre livelli di illuminazione diversi.

Ma non finisce qui. Il consumo della lampada è estremamente ridotto (siamo intorno ai 7W) ed è possibile personalizzare la tipologia di illuminazione scegliendone una ad ampio raggio, oppure utilizzando la funzione "Spot" con la quale l'area illuminata sarà più limitata. Inoltre, grazie all'utilizzo della tecnologia a LED, sarà possibile anche scegliere la temperatura del colore che potrà variare da un minimo di 2700K fino ad arrivare a un massimo di 6000K, per avere un'illuminazione pià calda.

Attualmente ancora in fase di raccolta fondi, gli ideatori di questa lampada intelligente si sono prefissati come traguardo la cifra di 30000 dollari ma, ad oggi con poco più di un mese dal termine della campagna, la cifra raccolta dalla startup canadese con sede a Montréal ha superato di gran lunga quella necessaria a dare il via alla produzione, che potrebbe terminare in vista della prossima estate, con la consegna dei primi esemplari entro il mese di Giugno 2018.