Giugno è il mese dell'orgoglio LGBT. In questo mese ormai da anni milioni di persone in tutto il mondo manifestano supporto o orgoglio per l'appartenenza a una comunità ancora bersagliata da insulti e minacce omofobi, e costretta a lottare per il riconoscimento di diritti e dignità. Il Pride Month è un mese di manifestazioni color arcobaleno nelle strade delle città ma anche di iniziative e sensibilizzazione online; per questo motivo le piattaforme social più utilizzate stanno celebrando la ricorrenza a modo loro, dando cioè ai propri utenti un modo in più per mostrare al mondo la propria adesione alla causa.

Twitter ad esempio ha messo in campo un piccolo contributo per rendere più colorati i suoi post in occasione del Pride Month: una bandiera arcobaleno che campeggia automaticamente accanto a ogni post con l'hashtag #pride. Facebook dal canto suo ormai supporta la causa da anni: nel 2015 permetteva di modificare le foto profilo con una versione arcobaleno, e un paio di anni dopo ha attivato una speciale reaction arcobaleno che durante il mese del Pride ha affiancato le consuete cinque. Quest'anno però della reaction non c'è più traccia.

Fortunatamente grazie ai filtri per le immagini profilo resta possibile modificare la propria foto principale con i colori arcobaleno. Per farlo occorre recarsi sulla propria pagina, toccare la propria foto e poi l'opzione per aggiornarla. A questo punto, anziché caricarne una nuova basta scegliere l'opzione per aggiungere un motivo all'immagine esistente; cercando Pride nella casella di ricerca compaiono diversi risultati tra quelli creati dagli utenti, mentre cercando FbPride si trovano quelli realizzati appositamente dal team del social.

Nelle Storie di Facebook e su Messenger non manca la possibilità di aggiungere adesivi o sfruttare maschere in realtà aumentata a tema, ma è probabilmente su Instagram che il gruppo Facebook ha deciso di concentrare i suoi sforzi ufficiali per permettere agli utenti di manifestare supporto e appartenenza alla comunità LGBT. Innanzitutto il gruppo sta modificando la sezione del profilo degli iscritti dedicata all'identità di genere, per dare modo a chiunque di esprimerla come la sentono: oltre a uomo, donna e non specificato, apparirà presto anche in Italia una opzione per personalizzare a piacimento la dicitura.

Inoltre – ma questa è una funzionalità temporanea – il cursore circolare che identifica le nuove storie presenti sul social si può personalizzare con i colori arcobaleno. Normalmente il cerchio ha colore rosso e serve a notificare i follower della presenza di una o più nuove storie sul proprio profilo, ma per tutto il mese chi vuole può rendere il proprio cerchio multicolore e farlo spiccare tra quelli degli altri utenti seguiti dai propri follower. Per attivare la funzionalità basta corredare una qualunque delle proprie storie con uno dei seguenti hashtag:

  • #loveislove
  • #LGBT
  • #bornperfect
  • #equalitymatters
  • #accelerateacceptance
  • #pride2019