Durante il lancio dell'ultimo Mac Pro da parte di Apple molti sono rimasti colpiti dal potenziale che si nasconde dietro al dispositivo, soprattutto nelle sue configurazioni più potenti e costose; quasi altrettanti però non hanno potuto fare a meno di far notare come il look del computer somigli per certi versi a quello di una grattugia formato extra large. La colpa è del colossale sistema di aerazione ideato dalla casa di Cupertino per tenere al fresco tutte le componenti al lavoro all'interno del gadget, che però qualcuno ha effettivamente voluto mettere alla prova nelle vesti di potenziale complemento da cucina.

Una grattugia designed in Cupertino

A cimentarsi nell'impresa è stato lo YouTuber Winston Moy, che si è preso la briga di realizzarsi da solo una grattugia per formaggio utilizzando lo stesso schema impiegato nella grata di aerazione del nuovo Mac Pro per capire quanto si dimostri efficiente nel suo utilizzo secondario. La clip dura poco più di 7 minuti e per la maggior parte è dedicata al processo di progettazione e realizzazione del prodotto, dal momento che il computer non è ancora in vendita e che la produzione tramite macchine a controllo numerico è uno degli interessi principali dello YouTuber in questione.

Il risultato purtroppo non si è rivelato particolarmente adatto allo scopo prefissato: nella clip il formaggio impiegato, anche se più morbido delle varianti tipicamente in Italia finisce per sgretolarsi tristemente e in modo non uniforme contro la griglia. Del resto le parti in metallo a contatto con l'esterno non sono minimamente taglienti come quelle di una vera grattugia, il che rende il nuovo Mac Pro molto più adatto a produrre contenuti video che a condire una carbonara. Archiviata la delusione, il video resta comunque interessante per chi mastica l'inglese ed è incuriosito dal modo dei macchinari di produzione industriale.