Ammettiamolo, il nuovo Mac Pro ci voleva. E non solo perché, per anni, Apple ha trascurato il settore degli utenti "professionisti" (quelli con la P maiuscola), ma anche perché il Mac Pro è da sempre stato l'icona della mela morsicata in ambito professionale. Ma se nel corso della presentazione del suo nuovo computer, Apple ne ha specificato tutte le caratteristiche tecniche e di design, Tim Cook e soci hanno tralasciato un piccolo particolare: la versione top di gamma del nuovo Mac Pro, costerà molto probabilmente più di 35.000 dollari.

Ed anche se non si tratta di prezzi ufficiali, ma di una stima fatta in base al costo di ogni componente utilizzato, si può realmente giustificare un computer così potente (e costoso)? La risposta è sì, soprattutto considerando che sia il Mac Pro che il Pro Display XDR non sono prodotti rivolti ad un pubblico consumer, ma esclusivamente ad aziende che hanno bisogno di un'enorme potenza di calcolo: per i pro-sumer, ossia gli utenti "normali" che hanno bisogno di un sistema Mac più potente, l'unica opzione "umana" resta l'iMac Pro.

Mac Pro, le caratteristiche del nuovo computer di Apple

Che il nuovo Mac Pro sia il Mac più potente di sempre non è solo parte di uno slogan, per Apple. In realtà il nuovo computer della casa di Cupertino è una vera e propria bestia che può contare, nella sua configurazione più potente, su un processore Intel Xeon a 28 core e su 1,5 terayte di RAM, e che è stato strutturato per puntare su una modularità spinta.

Integra infatti 8 slot PCI, 2 porte thunderbolt, 2 USB, uno slot jack audio da 3,5 millimetri e 2 porte ethernet, e supporterà un nuovo tipo di modulo di espansione proprietario chiamato Mac Pro Expansion (o MXP): si tratta di una componente configurabile a piacimento e integrabile nella scocca, con dissipatori integrati e in grado di ospitare fino a due schede grafiche Radeon Pro Vega 2 Duo per una potenza di calcolo totale da 56 teraflops. Il tutto è spinto da un alimentatore da ben 1,4 chilowatt e raffreddato da tre grandi ventole che faranno circolare grandi quantità di aria dalla griglia frontale in alluminio.

Mac Pro, il prezzo di ogni caratteristica

6000 dollari per il Mac Pro base

La versione base del nuovo Mac Pro costerà 6000 dollari, ed integrerà un processore Intel Xeon W a 8 core, 32 GB di Memoria RAM, una scheda video AMD Radeo Pro 580x con 8 GB di GDDR5  e un (misero) SSD da 256 GB. E no, non si può dar torto a chiunque stia pensando che, per questo prezzo, almeno un SSD da 512 GB potevano inserirlo.

Circa 18 mila dollari per 1.5 TB di memoria RAM

Il prezzo che si potrebbe pagare per espandere la memoria RAM del Mac Pro fino ad 1.5 TB (è questo il limite massimo gestibile) è quello più semplice da ipotizzare. Il nuovo computer di Cupertino ha ben 12 slot DIMM nei quali è possibile utilizzare memorie DDR4 ECC. Facendo due conti, considerando che servirebbero 12 banchi da 128 GB per raggiungere gli 1.5 TB, e che ogni blocco costa 1388,99 dollari, si giunge facilmente alla conclusione che per acquistare un Mac Pro con il massimo della RAM, bisognerebbe aggiungere circa 18mila dollari al prezzo totale del computer.

Il processore Intel Xeon W a 28 core costa circa 7500 dollari

Uno dei punti più complessi da considerare è quello relativo al processore. E il motivo è semplice: Apple non ha specificato quale modello di Intel Xeon W verrà utilizzato nel Mac Pro. Dando uno sguardo al database di Intel, però, è molto probabile che il modello utilizzato nel nuovo computer di Apple sarà lo Xeon W-3275M, che è in vendita al prezzo consigliato di 7.453 dollari.

4 TB di SSD costano 2400 dollari

Il calcolo del costo per configurare un Mac Pro con il massimo dello storage interno è molto semplice. Per configurare un iMac Pro con 4 TB di archiviazione, Apple chiede 2400 dollari. Certo, non è ancora chiara quale tipologia di SSD verranno utilizzati nel Mac Pro, ma prendendo come punto di riferimento il fratello minore è già possibile farsi un'idea.

Le 2 AMD Radeon Pro Vega II hanno un prezzo sconosciuto

AMD ha presentato le sue nuove Radeon Pro Vega II in concomitanza con il nuovo Mac Pro. Il che significa che il prezzo ufficiale di una singola scheda video non è ancora conosciuto e non si sa se sarà possibile acquistarle separatamente.

Una stima generale però la fa The Verge, che ipotizza per le nuove schede video AMD un prezzo molto simile alle Quadro RTX di Nvidia, la cui esponente di punta ha un prezzo di partenza di circa 6300 dollari. In soldoni, qualora la stima dovesse essere corretta, per dotare il nuovo Mac Pro di due AMD Radeon Pro Vega II, bisognerebbe sborsare circa 12.000 dollari.