fortnite pesca scatenata

Il videogioco Fortnite ha avuto il merito di mettere in mostra giocatori, youtuber e streamer di tutto il mondo. Ninja è certamente l'esempio più lampante. Se però la maggior parte di loro è diventata celebre per le abilità e la bravura nell'eliminare i nemici nella modalità Battaglia Reale o Salva il Mondo, un'altra nicchia di content creator punta a sforzare al massimo il gioco per capire le possibilità racchiuse al suo interno. Cercano, insomma, di "rompere Fortnite" per conoscerne i limiti. Tra questi fa parte Lannan ‘LazarBeam’ Eacott, famoso su YouTube per la sua serie “Dumbs**t Science”, in cui spinge il titolo di Epic Games al massimo. Tra le sue imprese più note bisogna citare quando ha fatto spawnare – termine per indicare in questo caso la comparsa dei nemici – mille bot, così da capire fino a che punto avrebbe resistito il gioco.

Recentemente il giocatore/youtuber è tornato sotto i riflettori per un record conquistato con un video risalente al 27 gennaio. Nel dettaglio, LazarBeam ha cercato di resistere per più di un'ora in una partita nella modalità Battaglia Reale. L'esperimento è riuscito, grazie anche alla collaborazione di amici e fan, utili per ottenere più oggetti di recupero salute il più velocemente possibile, specie durante l'arrivo della Tempesta. Quando l'ultimo giocatore è stato eliminato proprio dalla Tempesta, LazarBeam ha spontaneamente dichiarato "È fatta. Chiacchierando, è sicuramente passata più di un'ora". Eppure per fare un record servono le prove non le sensazioni. Così, al termine della partita, il giovane è andato nell'apposito menù per vedere la durata effettiva della sua impresa. Risultato finale: un'ora, 4 minuti, 55 secondi.

A leggere quei numeri, LazerBeam ha portato le mani al cielo, alzandosi dalla sua sedia da gamer e urlando "È durata un'ora! Anzi un'ora e cinque minuti! Questa è la partita più lunga nella storia di Fortnite! Date un'occhiata!". Una gioia evidente per una prova sicuramente ardua. Non si sa se il famoso youtuber tenterà di estendere il suo record con una nuova partita, ma quanto fatto lo scorso 27 gennaio è certamente da ricordare per la storia del battle royale di Epic Games.