Dai tempi dei primi gaming PC le cose sono cambiate, e pure parecchio. Agli albori del mercato, si trattava di dispositivi molto costosi, rivolti esclusivamente al pubblico dei "videogiocatori seriali" e non tutti gli appassionati avevano la possibilità di acquistarne uno. Oggi invece, i gaming PC, soprattutto quelli portatili, si rivolgono ad un pubblico molto più ampio, nel quale fanno ormai parte anche molti professionisti, e vengono venduti a prezzi compatibili con tutte le tasche.

E l'Asus FX753VD ne è un chiaro esempio: ha un display da 17" opaco e una GTX 1050, ed è venduto ad un prezzo che si aggira intorno ai 1000 euro (e che su Amazon è ancora più conveniente).

Insomma è chiaramente un dispositivo che si rivolge anche a chi ha bisogno di utilizzare software di moderazione 3D o di grafica e video editing, con un notebook da gaming con un aspetto decisamente più sobrio rispetto a quello a cui ci si è abituati in questi anni.

Design e periferiche Asus FX753VD

Prima di parlare del design del portatile gaming di Asus, partiamo con due premesse: si tratta di un notebook 17 pollici, il che non lo rende un campione nella portabilità, ed è realizzato con materiali che non ci hanno entusiasmato eccessivamente. Le dimensioni di 41,2cm x 27 cm x 2,7 cm e il peso di 2,8 kg, lo inseriscono in quella fascia di portatili che sì danno la possibilità di avere una notevole potenza di calcolo in mobilità, ma che trovano il loro posto ideale di lavoro sulla scrivania.

In ogni caso, l'aspetto del computer è assolutamente sobrio, ed è un particolare da non sottovalutare quando si parla di un mercato, quello dei gaming pc, in cui i dispositivi sono a dir poco "estrosi" e ricchi di particolari non adatti per niente ad un professionista.

Il coperchio è in alluminio, sul quale sono presenti il logo di Asus e due linee di decorazioni laterali. La flessione della scocca in alluminio è molto ridotta, ma il materiale e la lavorazione con cui è realizzata attira molto le impronte e la polvere. Il resto del dispositivo è in plastica, anch'essa avida di impronte digitali che, oltretutto, flette in maniera considerevole nella zona della tastiera.

Tastiera che, però, è una delle caratteristiche più convincenti dell'Asus FX753VD: è di tipo chiclet, i tasti sono realizzati in una dimensione molto comoda da utilizzare e nonostante abbiano una corsa piuttosto lunga non sono troppo rumorosi. L'unico aspetto che ho trovato piuttosto scomodo, soprattutto utilizzando i giochi, è relativo ai tasti di direzione troppo vicini agli altri tasti. La tastiera, inoltre, è retroilluminata in 3 livelli, ma a differenza del fratello maggiore brandizzato ROG, solo nel colore rosso.

La connettività è piuttosto corposa, ed include  una porta HDMI, una porta mini-display, un ingresso ethernet, una porta USB 2.0, tre USB 3.0, e una porta USB 3.1 Type C. Inoltre è presente l'ingresso per le schede SD e, udite udite, un masterizzatore DVD.

Hardware Asus FX753VD

La configurazione utilizzata per questa prova è dotata di un processore Intel i7-7700HQ, 16 GB di RAM, una scheda video Nvidia GTX1050 con 4GB di memoria Vram e una doppia soluzione per l'archiviazione con un SSD da 256 GB e un HD tradizionale da 1 TB.

Il processore è un Kaby Lake quad core che gira ad una frequenza base di 2.8 GHZ e 3.80 GHz in burst e in combinazione con la RAM e l'SSD rende l'utilizzo del sistema in condizioni "normali " molto fluido, anche l'accensione è rapida e in via generale, quando non vengono utilizzate applicazioni o giochi avidi di potenza di calcolo, il notebook risulta piuttosto silenzioso.

Ma nel momento in cui si tende a sforzare il notebook, le cose cambiano sostanzialmente, soprattutto per quanto riguarda silenziosità e temperatura. Certo, il processore si comporta bene e non esita quasi mai, ma la temperatura della scheda video tende ad aumentare parecchio e il sistema di raffreddamento inizia a diventare piuttosto rumoroso.

La batteria, invece, mi ha lasciato perplesso. Tramite l'applicazione di ASUS è possibile modificare i profili in base all'utilizzo del computer, ma in ogni caso non sono mai riuscito a lavorare con il notebook per più di 3 ore e, chiaramente, non conviene assolutamente giocare senza averlo collegato all'alimentazione. Insomma, oltre le dimensioni, anche la batteria rende l'Asus FX753VD "poco portatile".

Prestazioni grafiche Asus FX753VD

È chiaro che l'Asus FX753VD è un dispositivo che si rivolge a quei gamers che non hanno a disposizione un budget eccessivamente alto, ma che non vogliono rinunciare ai titoli più recenti e complessi. Ed in effetti fa quello che promette. Ma una cosa è certa: chi vuole giocare in modalità grafica Ultra a 60 frame al secondo, deve optare per un altro modello. Se invece giocare in FullHD con impostazioni grafiche medie può bastarvi, allora l'Asus FX753VD è il notebook gaming che fa per voi.

Abbiamo provato le performance grafiche del notebook di Asus con Assassin's Creed Origins, giocando a 1080p con grafica Ultra: il framerate è stato abbastanza costante, intorno ai 30 fps, con cali sui 25 fps nelle scene più complesse.

Molte più difficoltà con Shadow of the Tomb Raider, con il quale con grafica Ultra il franerete scende al disotto dei 25: per giocare a 30 FPS è necessario impostare il dettaglio grafico su "Medio". E per ottenere i 60 fps bisognerà abbassare praticamente al minimo tutte le impostazioni grafiche.

Display Asus FX753VD

Il display è la vera punta di diamante dell'Asus FX753VD. Certo, non è un notebook molto portatile, ma l'esperienza d'uso con una diagonale del genere è senza dubbio eccezionale. Il pannello utilizzato nel notebook di Asus è un IPS antiriflesso da 17.3 pollici con una risoluzione nativa FullHD da 1920×1080 pixel con un refresh di 60 Hz: potrebbe sembrare una frequenza di aggiornamento bassa, ma in effetti è in linea con i notebook venduti su questa fascia di prezzo.

Il display dell'Asus FX753VD è di qualità. La luminosità è molto elevata e associata al pannello opaco, lo rende molto visibile anche all'aperto, i colori sono brillanti e gli angoli di visione sono molto buoni. L'unico appunto è dovuto alla profondità dei neri, leggermente sotto tono, ma è una caratteristica intrinseca della tecnologia IPS. Insomma, è un'ottimo display, probabilmente il migliore disponibile in questa fascia di prezzo.

Asus FX753VD prezzo di vendita in Italia

Il prezzo di vendita dell'Asus FX753VD in Italia varia, ovviamente, in base alla configurazione scelta, ma non supera mai di molto la cifra dei 1300 euro e su Amazon è possibile acquistarlo con prezzi ancora inferiori. Si tratta tutto sommato di un dispositivo con un ottimo rapporto qualità prezzo, che si rivolge non solo ai gamer ma anche a quei professionisti che hanno bisogno di potenza di calcolo e di "portabilità". È un portatile con tanti compromessi ma, è chiaro, chi vuole prestazioni di gioco da 60 fps in modalità Ultra, dovrà investire cifre sensibilmente maggiori.

Le selezioni di prodotti o servizi contenute in questo articolo sono affidabili e indipendenti. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.