Pensateci, dai primi esemplari di gaming PC (ossia dei computer progettati e pensati appositamente per massimizzare le prestazioni, soprattutto nell'esecuzione dei videogiochi) di tempo ne è passato parecchio, e per dare una direzione ben precisa a questo mercato sicuramente di nicchia, ma molto apprezzato anche dai professionisti, c'è voluto molto tempo. E bene, prendete lo stesso concetto visto nei PC da gaming, trasportatelo in uno smartphone, e il risultato che avrete è l'Asus ROG Phone. Il primo vero e proprio smartphone da gaming, che porta con se stile e ispirazione della linea di computer ROG, e che promette prestazioni da fascia altissima, accompagnate da un hardware molto particolare ed un prezzo da top di gamma.

Insomma, pare proprio che siamo all'inizio di una nuova era, in cui la convergenza tra videogiochi da casa e videogiochi mobile è sempre più vicina, ma riuscirà ASUS a confermarsi regina del settore?

Design Asus ROG Phone

Se vi piace il design dei gaming PC di Asus, allora probabilmente vi piacerà il design del ROG Phone. Se, viceversa, non vi fa impazzire, allora probabilmente non vi farà impazzire neanche quello dello smartphone da gaming dell'azienda taiwanese. Ma una cosa è certa: utilizzando un ROG Phone, non si può passare inosservati. Le finiture rosse e il design estremamente tagliente e geometrico lo rendono praticamente inconfondibile, e le due prese d'aria posizionate superiormente alla zona di raffreddamento dello smartphone (realizzata con uno strato di carbonio, uno di rame e una camera di vapore 3D), sono un particolare che raramente si vede in un dispositivo mobile. Nonostante tutto però, quelli di Asus sono riusciti a contenere il peso: siamo sui 200 grammi che sì, non sono pochi, ma si allontanano di pochissimo rispetto al peso di alcuni dei più famosi top di gamma.

Sul lato destro sono presenti dei tasti fisici, in una posizione piuttosto comoda da raggiungere, mentre sul profilo metallico sono presenti tre aree sensibili al tocco e sul retro è presente un Led multicolore che si può attivare sempre, oppure solo in modalità gaming. Insomma, quello del ROG Phone è un design molto particolare che "o lo ami o lo odi", personalmente però, non ho ancora ben capito quali sentimenti mi stimola perché, in effetti, un design così "pesante" è difficile vederlo h24 su uno smartphone.

Hardware Asus ROG Phone

Noi non lo facciamo, ma se lo facessimo, il voto che daremmo all'hardware del ROG Phone sarebbe un bel 10 tondo tondo. Il processore è uno Snapdragon 845 che può arrivare fino a 2.96 GHz, affiancata da una GPU Adreno 630, 8 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna UFS 2.1, purtroppo non espandibile. È presente un sensore per le impronte digitali, posizionato in una posizione un pochino strana, che risulta molto veloce e preciso, ed è inutile dire che le prestazioni sono al top in qualsiasi cosa: sia nelle operazioni più comuni, che in quelle più complesse, il ROG Phone non tentenna mai, ma proprio mai, ed è in grado di garantire velocità e stabilità assolute.

Il gamin phone di Asus, inoltre, è l'unico smartphone ad essere dotato di ben due porte USB 3.1, che supportano l'uscita video. Una caratteristica che potrebbe sembrare un "di più" in uno smartphone tradizionale, ma che in un dispositivo pensato per il gioco ha senso: in questo modo potrete collegare contemporaneamente l'alimentatore mentre si gioca con il dispositivo connesso alla TV, senza avere il filo di impiccio. Una vera e propria sciccheria, che è accompagnata da due sensori di pressione posizionati lungo il bordo destro, chiamati Air Trigger, che permetteranno di utilizzare gli indici per attivare delle funzioni in gioco senza la necessità di coprire il display.

Buona la batteria da 4000 mAH, che vi garantirà una giornata di autonomia anche con un utilizzo molto stressante, ma ce difficilmente vi porterà a non ricaricare per due giorni. Chiaramente, durante le sessioni di gioco poi le cose cambiano molto e anche se l'hardware del ROG Phone tende ad ottimizzare i consumi al meglio, difficilmente potrete giocare una giornata intera senza dover poi ricaricare il dispositivo.

Display Asus ROG Phone

Il display del ROG Phone di Asus è un 6 pollici con un pannello AMOLED FullHD+, un refresh rate di 90 Hz e un tempo di risposta inferiore ad 1 millisecondo. Fortunatamente non è presente il notch, una cosa ottima per chi vuole giocare, ed è supportato lo standard HDR. Si tratta di uno schermo molto ampio, luminoso, e con colori estremamente ben tarati: una caratteristica fondamentale per un gamer.

Buona la luminosità automatica, è presente l'always on display e tramite delle impostazioni di sistema è possibile modificare in ogni minimo particolare la gestione del colore. Insomma, quelli di Asus hanno fatto davvero un bellissimo lavoro.

Fotocamera Asus ROG Phone

Generalmente, gli smartphone di nicchia utilizzano una fotocamera poco performante. Ma nel ROG Phone la storia è molto diversa. Il sensore principale è da 12 megapixel f/1.8 con stabilizzatore, mentre quello secondario è un 8 megapixel con un grandangolare da 120°. È presente l'effetto sfocatura e la qualità delle foto scattate con entrambi i sensori è molto piacevole. Le immagini hanno una buona definizione, sono molto dettagliate e in condizioni di buona luminosità è difficile trovare differenze qualitative tra le foto scattate con i due sensori.

Le cose cambiano sensibilmente al calare della notte, dove la fotocamera principale riesce a garantire scatti piuttosto buoni, ma quella grandangolare inizia a soffrire, anche utilizzando la modalità notturna di ASUS, che interpola i pixel per catturare più luce. I video vengono registrati in 4K a 60 FPS con stabilizzazione elettronica, mentre la fotocamera frontale è da 8 megapixel f/2.0 ed è in grado di garantire risultati discreti, ma non eccezionali.

Software Asus ROG Phone

Il ROG Phone di Asus viene venduto con Android Oreo 8.1 personalizzato dalla GUI dell'azienda che, forse, rappresenta il vero tallone d'Achille di questo dispositivo. Non fraintendetemi, si tratta di un'interfaccia grafica estremamente performante e fluida, che però rivoluziona totalmente l'aspetto dell'OS di Google, con dei temi che in un certo senso seguono lo stile del design dello smartphone: il risultato sono icone troppo squadrate, colori piuttosto "tamarri" e personalizzazioni varie molto molto pesanti.

Tutta la parte gaming, gira intorno al Gaming Center, una particolare modalità che è possibile attivare stringendo con forza lo smartphone e che ottimizza le prestazioni di gioco, ottimizzando RAM e CPU. Collegando la ventola inclusa nella confezione, inoltre, sarà possibile gestirne la velocità e si potrà attivare una modalità "non disturbare" mentre si è nelle sessioni di gioco. Chiaramente, come ogni gamer desidera, con l'app di Asus per il gioco sarà possibile registrare le proprie sessioni, oppure realizzare dirette su YouTube, Twitch e Facebook, e attivare un particolare pannello in-game, con il quale tenere sotto controllo tutte le prestazioni di sistema.

Insomma, nonostante si tratti di un'interfaccia graficamente (a mio parere) poco piacevole, integra una serie di funzioni in grado di dare ai gamer quel "di più" che gli farà godere le proprie sessioni di gioco al 100%.

Prezzo di vendita in Italia Asus ROG Phone

Il prezzo di vendita ufficiale in Italia dell'ASUS Rog Phone è di 899 euro, ma talvolta su Amazon è possibile acquistarlo in sconto. Certo, è un prezzo piuttosto importante, ma considerando l'hardware e i materiali con cui è realizzato lo smartphone da gaming di Asus, è chiaramente un prezzo più che giustificato, soprattutto considerando che alcuni top di gamma sono venduti a prezzi ben più alti.

Il ROG Phone è uno di quegli smartphone che piacciono o non piacciono, senza vie di mezzo, ma è indubbio che sia un dispositivo in grado di dare quel "di più" rispetto a praticamente tutti i top di gamma in commercio. Il parallelismo con il mondo dei computer da gaming è palese, e la mia speranza è che l'azienda continui con la strategia di non far schizzare alle stelle il prezzo dei propri dispositivi smart da gioco, proprio come ormai accade da anni nel mondo dei computer.

Le selezioni di prodotti o servizi contenute in questo articolo sono affidabili e indipendenti. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.