Il Lenovo Miix 630 è un dispositivo importante. Certo, ad occhio nudo potrebbe sembrare come i tanti tablet da tempo disponibili nel mercato, ma in realtà è molto diverso: utilizza un processore Qualcom Snapdragon 835, una CPU che ha un'architettura ARM. Cioè, una CPU per dispositivi mobili, ma animata da Windows.

E se finora HP deteneva praticamente il monopolio dei sistemi Windows-on-ARM, il dispositivo di Lenovo è stata la conferma che questa nuova architettura con Windows può davvero fare cose interessanti, unendo la dinamicità del sistema operativo di Microsoft, alle caratteristiche di un dispositivo mobile: e batteria da 20 ore, connessione LTE sempre attiva e accensione immediata ne sono solo alcune.

Chi ha già familiarità con i sistemi Windows-on-ARM, noterà una certa somiglianza tra tutti i dispositivi di questa particolare fascia di mercato. No, non si tratta di una "copia", il motivo di questa somiglianza è che è stata la stessa Qualcomm a dettare le linee guida per un "perfetto tablet Windows con ARM". In ogni caso, Lenovo è stata in grado di aggiungere una serie di tocchi di stile in grado di contraddistinguerlo dalla concorrenza. Anteriormente, sono presenti due fotocamere ad infrarossi per lo sblocco con il volto tramite Windows Hello, molto veloce e preciso, gli speaker stereo sono posizionati lungo la cornice metallica e lateralmente è presente lo slot per inserire una Nano Sim e la microSD per espandere la memoria.

Materiali e tecniche di costruzione sono di altissimo livello e il dispositivo risulta estremamente solido sin dal primo utilizzo. Nella confezione è presente anche la cover con tastiera retroilluminata, che si connette tramite un connettore magnetico posizionato nella parte inferiore del tablet, e la penna con 1029 livelli di pressione compatibile con la tecnologia Ink di Microsoft. L'unica (grande) pecca di questo dispositivo è il peso, che si fa sentire immediatamente e che in effetti è piuttosto elevato per questa categoria di dispositivi: il Lenovo Miix 630 pesa 620 grammi, che diventano 770 con la tastiera collegata.

Il Lenovo Miix 630 è animato da un Qualcomm Snapdragon 835, affiancato da una GPU Adreno 540, da 8 GB di RAM LPDDR4X e da 128 GB di memoria interna. Si tratta di un hardware piuttosto nuovo, soprattutto per Windows, in grado di garantire buone prestazioni generali e rendere possibile senza alcun problema il web browsing, l'utilizzo della suite di Office e di tutte le applicazioni più utilizzate con il sistema operativo di Microsoft.

È chiara una cosa però, nonostante si tratti di un PC Windows per tutti gli aspetti, quando si vanno ad utilizzare applicazioni più complesse, come quelle per l'editing video, la CPU di Qualcomm inizia ad avere molte difficoltà, soprattutto nelle operazioni più complesse. Le prestazioni, inoltre, variano molto in base alla versione di Windows utilizzata.

Il Lenovo Miix 630 viene venduto con Windows S, una versione del sistema operativo di Microsoft che che impedisce al sistema di installare le tradizionali app Win32 e che permette solo l’utilizzo di quelle scaricate dal Windows Store, è in pratica una versione di Windows 10 più essenziale che punta tutto sulla sicurezza, su tempi di avvio più veloci, su una durata della batteria migliore e su prestazioni costanti e che sul Miix 630 fa un ottimo lavoro. È però possibile anche attivare la licenza per Windows 10 Pro, il che elimina tutti i limiti della versione S e permette l'installazione di tutte le app di Windows: in questo caso, soprattutto nel tempo, il sistema inizia a diventare piuttosto lento e macchinoso. In sostanza, il mio consiglio è quello di utilizzare il Lenovo Miix 630 solo con la versione S del sistema operativo di Microsoft, a meno che non se ne abbia proprio la necessità.

L'idea di utilizzare una memoria eUFS di Samsung in grado di garantire una velocità in lettura di circa 700 MB/s è da apprezzare, soprattutto in un sistema in cui le prestazioni sono già piuttosto "limitate" dall'architettura del processore: è una scelta che non hanno fatto tutti, il dispositivo di HP ad esempio, ha una velocità di lettura più lenta di 200 MB/s, una differenza generalmente non molto importante, ma che in questa tipologia di dispositivi lo è e come.

Ottima la batteria, che teoricamente dovrebbe raggiungere circa 20 ore di autonomia, ma che nei nostri test non è riuscita a superare mai le 16 ore di utilizzo: è comunque un ottimo traguardo per un dispositivo del genere.

Ottimo anche il display touch, da 12.3 pollici di diagonale e con una risoluzione FullHD+ in grado di garantire una luminosità di 400 nits che, unita al vetro Gorilla Glass che protegge lo schermo, garantisce una buona visibilità anche all'esterno e in condizioni di luce diretta. Bilanciamento di bianco e colori sono molto buoni e i neri sono molto profondi, purtroppo però la finitura estremamente lucida tende a trattenere (parecchio) le impronte digitali.

Tornando alla cover con tastiera retroilluminata a tre livelli, la digitazione è molto piacevole ma (data la tipologia) la tastiera presenta una flessione non indifferente soprattuto verso il centro. Molto precisi anche il trackpad e la penna digitale, che non perdono mai colpi e garantiscono un'utilizzo estremamente piacevole.

Il Lenovo Miix 630 è venduto in Italia al prezzo di 999,00 euro, ma talvolta su Amazon è possibile acquistarlo anche con sconti interessanti. Ok, lo so, il prezzo è alto e in questa fascia le alternative sono tante. Ma siamo agli inizi di una nuova era, e come in ogni inizio, i primi dispositivi ad utilizzare una nuova architettura e di fatto aprire un nuovo mercato hanno un prezzo piuttosto alto. C'è però da considerare che nella confezione viene incluso tutto quello di cui si ha bisogno, compresa la cover con tastiera e la penna digitale: ed è un particolare da non sottovalutare e che, in genere, nessun'altra azienda ha pensato.

Insomma, la batteria a lunghissima durata, le ottime prestazioni con tutte le app scaricate dal Microsoft Store e LTE rendono il Miix 630 lo strumento ideale per gli studenti, per i giornalisti o per tutti i professionisti che non hanno necessità di utilizzare app complesse ma non possono rinunciare a Windows. Certo, è un target piuttosto limitato, ma per chi ha bisogno di ciò che può fare il Miix 630, il prezzo di vendita con gli accessori inclusi è piuttosto allettante.

Le selezioni di prodotti o servizi contenute in questo articolo sono affidabili e indipendenti. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.