Anche se agli occhi meno esperti potrebbe sembrare uno smartphone tradizionale, in realtà tutti i dispositivi della serie Z di Motorola sono molto particolari. Nata nel 2016 e figlia di un'idea che – nel tempo – è andata scemando per tutte le aziende che ci hanno provato, tranne che ovviamente per Motorola, questa particolare famiglia di smartphone non fa di processore, GPU e RAM i suoi punti forti, ma ha una peculiarità introvabile in nessun altro dispositivo in circolazione: un sistema di espansione modulare ad aggancio magnetico.

E il Moto Z3 Play del 2018 non è da meno: anche quest'anno il top di gamma di Motorola sarà compatibile con i Moto Mods, una serie di dispositivi esterni in grado di ampliare le funzionalità dello smartphone e trasformarlo – letteralmente – in una fotocamera con zoom 10 X e flash allo xenon, in una fotocamera 360° o addirittura in una stampante Polaroid e in tante altre cose. Insomma, è l'unico smartphone che potrete acquistare e migliorare nel tempo in base alle vostre necessità.

Design Motorola Z3 Play

Il lavoro di progettazione dello Z3 Play non è semplice. Ogni anno gli ingegneri di Motorola devono portare a termine una missione quasi impossibile: rinnovare il design del dispositivo, mantenendo la retrocompatibilità con tutti i mods presentati dall'azienda. Sembrerà una sciocchezza, ma è un vincolo molto importante che rende ben definite altezza e lunghezza dello smartphone. Quest'anno la missione è stata compiuta, con un discreto successo: il nuovo Motorola Z3 Play ricorda molto il dispositivo dell'anno scorso ma con alcune piccole novità.

La scocca è in vetro ed è incastonata in un telaio in alluminio. Le dimensioni sono importanti, ma lo spessore di 6.7 mm è talmente tanto ridotto che nell'uso di tutti i giorni potrebbe rendere lo smartphone non proprio comodissimo da utilizzare. Ottima l'idea di posizionare il sensore per le impronte digitali sul lato dello smartphone, un'idea vista per la prima volta negli smartphone di Sony, e che ha reso necessario spostare il tasto di accensione nel lato sinistro del dispositivo. Lo smartphone inoltre è resistente a spruzzi e polvere, ma non dispone di una specifica certificazione IP.

Hardware Motorola Z3 Play

Il processore che anima il Motorola Z3 Play è un Qualcomm Snapdragon 636 octa core da 1,8 GHZ, affiancato da 4 GB di Ram e 64 GB di memoria interna. È un dual sim ibrido, il che significa che l'utente dovrà scegliere se inserire due schede SIM, oppure espandere la memoria interna con una microSD.

Si tratta di un comparto hardware da medio gamma, ma le limitazioni del SoC si fanno sentire solo qualora di andasse ad utilizzare giochi di ultima generazione, avidi di potenza di calcolo, oppure qualora si andasse ad effettuare operazioni complesse come il rendering di video in mobilità. Lo smartphone si fa sempre trovare molto preparato, non riscalda quasi mai e non e il consumo energetico è ben ottimizzato.

La batteria è da 3000 mAh e supporta la ricarica rapida, e proprio in questo caso si iniziano a sentire i benefici dei Moto Mods: l'azienda ha avuto la brillante idea di includere nella confezione dello smartphone un Mod gratuito, che integra una batteria esterna da 2200 mAh e che si connette magneticamente. L'accessorio è probabilmente il più utile della famiglia dei Mods e con un semplice click trasformerà la batteria del Moto Z3 Play in una 5200 mAh, senza cavi esterni di sorta.

Display Motorola Z3 Play

Le cornici del display del Motorola z3 Play sono troppo spesse, e questo è un dato di fatto. Fortunatamente però è l'unica nota negativa del fantastico pannello SuperAMOLED da 6 pollici con risoluzione FullHD+. Si tratta di un display molto brillante, i colori sono ben bilanciati e molto intensi e gli angoli di visione sono molto ampi.

È possibile modificare la gestione della saturazione tramite le impostazioni di sistema ed è presente l'always-on display, denominato Moto Display, con il quale saranno non solo saranno mostrate le notifiche anche con lo schermo bloccato, ma sarà anche possibile interagirci.

Fotocamera Motorola Z3 Play

Motorola Z3 Play è stato progettato con un sistema a doppia fotocamera. Il sensore principale è da 12 megapixel f/1.7, mentre quello secondario è da 5 megapixel e viene utilizzato esclusivamente per l'effetto bokeh. Il tutto è gestito da un'ottima applicazione, tipica dell'interfaccia grafica di Motorola, che integra una serie di funzionalità avanzate e divertenti che renderanno gli scatti delle foto più dinamici.

La qualità delle foto scattate con lo Z3 Play è buona, ma non eccellente. In condizioni di luminosità sufficiente gli scatti sono in linea con la fascia (medio-alta) dello smartphone, mentre in condizioni di scarsa luminosità si iniziano a notare le prime difficoltà del sensore, con scatti leggermente rumorosi o bruciati nelle zone più luminose. Male la fotocamera frontale da 8 megapixel che, nonostante la presenza di un flash frontale, non riesce a realizzare scatti piacevoli in condizioni di bassa luminosità. Buoni i video in 4K registrati con la fotocamera principale, anche se lo stabilizzatore integrato non riesce a dare il meglio di se.

Software Motorola Z3 Play

Lo smartphone modulare di Motorola è animato da Android Oreo 8.1, personalizzato veramente pochissimo da Motorola. E, inutile dirlo, è una scelta assolutamente vincente che lo rende semplice, scattante, funzionale e senza troppi fronzoli inutili. Tutte le funzioni integrate dall'azienda sono state inserite in un'app dedicata, con la quale sarà possibile gestire le Moto Actions, il Moto Display e tutte le funzionalità avanzate di Motorola.

In ogni caso, e considerando il limite hardware dovuto al processore, lo smartphone risulta molto reattivo e in molti contesti le prestazioni sono (quasi) paragonabili a quelle di un top di gamma. Buona anche la velocità dello sblocco con il volto, che risulta sempre preciso e molto rapido.

Prezzo di vendita in Italia Motorola Z3 Play

Motorola Z3 Play è venduto in Italia al prezzo ufficiale di 499 euro. E nel momento in cui si va a valutare la correttezza della cifra, bisogna pensare e valutare diversi fattori. Se si dovesse considerare esclusivamente l'acquisto dello smartphone, probabilmente il prezzo sarebbe da considerarsi alto perché, nonostante nella confezione sia presente un Moto Mod con la batteria supplementare, in questa fascia il mercato è ricco di alternative interessanti.

Il fattore che va a favore dello Z3 Play però, è chiaramente la modularità e la continuità che l'azienda sta dando alla retrocompatibilità con i mods. E credetemi, poter stampare una foto direttamente con lo smartphone, avere una fotocamera 360 da collegare al dispositivo nel momento del bisogno, oppure poterlo trasformare in un proiettore o in una console di gioco grazie al Mod del gamepad, e trasformare in futuro lo smartphone in un dispositivo 5G, sono possibilità impagabili. A patto che si entri mentalmente nel concetto di modularità, e che si abbia la voglia (e la possibilità economica) di spendere soldi per acquistare i Moto Mods, che non sono poi così economici.